facebook
twitter
linkedin

Città

Wrocław

Wrocław è, con in suoi 640.000 abitanti, la quarta città più grande della Polonia. E’ la capitale del Voivodato della Bassa Slesia, nonché capitale storica della Slesia. Dal 1945 al 1998 è stata capitale del Voivodato di Wrocław, oggi sostituito dal Volvodato della Bassa Slesia.
Vi trova sede una diocesi, un gran numero di scuole superiori e istituti di ricerca così come teatri e musei ed è centro culturale ed economico della regione.
Bagnata dall'Oder, si trova al centro di una ricca regione agricola; è tuttavia pure un centro importante nel settore della meccanica e dell'industria del metallo.
Questa città è collegata al resto della Polonia e all’Europa con un ”piccolo” aeroporto (Port Lotniczy Wrocław S.A.), da cui partono voli per le principali città polacche (tramite voli LOT o di altre compagnie di bandiera estere) e per l’estero, mediante voli low cost, soprattutto verso la Germania.
Wrocław vanta anche un importante nodo ferroviario, che la collega alle città più importanti della Polonia mediante treni regionali o intercity.
Per quanto riguarda i luoghi da visitare, il primo è sicuramente il Rynek, la piazza principale nella quale si trovano molte attività commerciali, ristoranti e locali notturni della città.
In questa piazza molto grande, si colloca anche il municipio, una struttura molto bella da vedere e molto antica. Durante l’estate vi sono molte manifestazioni a carattere sportivo o culturale che si svolgono in questa piazza e che raccolgono persone da tutta Europa.
Altri posti che vanno sicuramente visitati se si passa da Wrocław sono: l’isola della Cattedrale, il Panorama Racławicka, l’orto botanico, il Parco Szczytnicki e la Hala Stulecia (Palazzo del Centenario). Inoltre sicuramente bisogna visitare le numerose chiese e palazzi antichi che vi sono nella città vecchia.
Per quanto riguarda il Panorama Racławicka, esso è l’unica rappresentazione della battaglia di Racławice del 4 aprile 1794. La tela, le cui dimensioni sono di 15 x 120 metri, è situata in una rotonda appositamente eretta. L’orto botanico fu fondato nel 1881 come Istituto Scientifico dell'Università. Le piante provengono da ambienti naturali ed orti botanici di tutto il mondo. La maggiore curiosità dell'Orto è la sezione geologica del giacimento di carbone fossile.
Il Parco Szczytnicki è il più grande e il più vecchio della città, fondato nel 1785: la sua attrattiva principale rimane il Giardino Giapponese, fondato nel 1913 e ricostruito più volte. Il suo fascino sta nell'originalità della struttura e delle composizioni floreali, grazie a cui in ogni stagione il giardino sembra diverso, mentre gli elementi dell'architetura giapponese restano invariati.
La Hala Stulecia è unanimemente considerato una delle più grandi opere dell'architettura mondiale del XXesimo secolo. Progettato dall'architetto Max Berg, fu costruito nel 1913 in occasione dell' Esposizione Internazionale connessa al centesimo anniversario della vittoriosa battaglia a Lipsia. Dal luglio 2006 è stato iscritto nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.
La parte più vecchia della città è Ostrów Tumski. Circondata dalle acque dell'Oder e costituita dal vecchio borgo, costruito intorno al castello divenuto in seguito città, racchiude splendidi monumenti architettonici. I più grandiosi tra essi sono quelli ricostruiti dalle macerie della guerra: la cattedrale gotica di San Giovanni Battista e la Chiesa di Santa Croce.
Passando allo shopping, Wrocław è una città piena di negozi e centri commerciali, dove trovare fantastici souvenir da regalare ai cari, ma anche abbigliamento e prodotti high tech a prezzi buoni.
Il più famoso centro commerciale della città è la Galeria Dominikanska: situata in centro, essa ha, al suo interno, un vasto numero di negozi di abbigliamento, sportivi, informatici e moltissimi ristoranti, bar e una fantastica gelateria italiana.
Per quanto riguarda i trasporti, Wrocław è una città con un eccellente sistema di trasporti pubblico. Nella città è presente un servizio di tram e un sistema di bus diurni e notturni. I biglietti si acquistano nei Ruch o ai distributori automatici alle fermate principali. 
 
I PONTI DI WROCŁAW
 
Wrocław, per i suoi numerosi ponti e per la sua conformazione è chiamata anche la Venezia della Bassa Slesia. Questo soprannome deriva dal fatto che è formata da 12 isole, connesse tra di loro per mezzo di 112 ponti. I ponti più importanti della città di Wrocław sono veri e propri monumenti architettonici, che sono stati costruiti in epoche diverse.
Il ponte più popolare di Wrocław è il Grunwaldzki, un vero e proprio simbolo della città. Esso fu costruito tra il 1908 e il 1910. Nel corso degli anni il nome di questo ponte è cambiato in quanto dapprima esso fu soprannominato il Ponte dell’Imperatore e successivamente fu rinominato Ponte della libertà.
Un altro ponte molto famoso è il Most Zwierzyniecki, che connette la città con il Giardino Zoologico e il Szczytnicki Park (il parco più vecchio di Wrocław).
Per quanto riguarda i ponti più antichi della città, bisogna citare il Most Tumski e il Most Piaskowy
Il primo fu costruito nel 1889 al posto di un vecchio ponte di legno edificato in epoca precendente. Esso è un vero e proprio monumento storico dal 1976 e connette l’isola della Cattedrale con l’isola di sabbia. In passato rappresentava il confine giuridico della giurisdizione municipale e della giurisdizione della Chiesa. La particolarità di questo ponte è la presenza di due sculture su di esso. La prima rappresenta San Hedwig, la seconda San Giovani Battista. Queste sculture vennero scolpite da un famoso scultore di Wrocław, Gustaw Grunenberg. 
Per quanto riguarda il secondo ponte, bisogna sottolineare che è in assoluto il più vecchio della città. Fu costruito nel 1149 e, per la sua posizione, veniva chiamato il ponte della Vergine Maria. Subì alcuni restauri nel corso dei secoli, l’ultimo dei quali fu fatto nel 1860.
Oltre ai famosi ponti su citati, Wrocław vanta molti ponti gemellli. Il primo di essi è il Trzebnickie, che è formato da due ponti: il ponte a nord e quello a sud. Collega Wrocław alla città di Trzebnica e ha rimpiazzato un vecchio ponte di legno edificato in epoca precedente.
Un altro ponte importante è il Most Mieszczańskie, che è costruito da due ponti gemelli, il primo dei quali fu costruito nel 1876 e fu chiamato Wilhelmsbrücke, al fine di ricordare l’Imperatore tedesco Wilhelm. Al giorno d’oggi questo ponte non viene più utilizzato e rimane come una vera e propria opera ingegneristica. Su questo ponte si può trovare due particolarità: una targa commemorativa dei cittadini di Wrocław morti per fronteggiare l’inondazione del 1997. 
Infine vi è il ponte dell’Università, sul quale si può vedere una scultura di una donna che ha una pila di libri sulle sue spalle, in onore dei volontari che combatterono la suddetta inondazione.
L’ultimo ponte è il Millenium, che è stato costruito nel 2004 con una modalità di costruzione innovativa e moderna. È l’unico ponte della storia costruito dopo il dopoguerra.
Molti ponti di Wrocław sono stati chiamati così in base alla loro localizzazione. Fa eccezione il Most Osobowicki, che fu chiamato originariamente Gröschelbrücke (deriva dalla parola groschel, usata per indicare la moneta da due pfennig).
 
 
Commenta questa guida sul forum di italia-polonia.eu

 

 
0
0
0
s2smodern
2017  italia-polonia.eu