Pronuncia delle nasali

Si parla solo dello studio della lingua polacca.
Le scuole di lingua verranno immediatamente bannate.
Rispondi
Messaggio
Autore
Lorentz86
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 2
Iscritto il: lunedì 3 febbraio 2014, 13:46

Pronuncia delle nasali

#1 Messaggio da Lorentz86 » lunedì 3 febbraio 2014, 14:10

Ragazzi! Allora, mi sono appena messo a studiare polacco e ancora ho difficoltà a capire come pronunciare le nasali. Non che non ci riesca (penso siano simili a quelle del francese), però mi sembra che in vari contesti in realtà non vengano realmente nasalizzate.
Ad esempio, mi viene in mente la prima persona singolare del presente di molti verbi: diękuję.

Vorrei capire se sono io che sento male o in realtà nasalizzare le vocali in fine di parola è caratteristico del registro formale/arcaico.

E già che ci sono, come si pronuncia la ł in fine di parola? Come una /u/?


Grazie mille!

Lorenzo

Avatar utente
antoniovinci
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 566
Iscritto il: domenica 1 novembre 2009, 11:00

Re: Pronuncia delle nasali

#2 Messaggio da antoniovinci » lunedì 3 febbraio 2014, 19:21

Intanto benvenuto fra noi, e complimenti per il coraggio di'impararsi il polacco da solo...

Alla prima domanda, risponderei dicendo che la lettera "Ę" si pronuncia "EUN" sempre, indipendentemente dal contesto (attenzione, mentre la E dev'essere calcata, le UN vanno dette quasi sottovoce).

Alla seconda, come giustamente hai scritto, la semivocale "Ł" si pronuncia sempre "U" (sottovoce se e' l'ultima lettera di una parola).

:polska:

mówi się
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 2
Iscritto il: sabato 8 febbraio 2014, 12:32

Re: Pronuncia delle nasali

#3 Messaggio da mówi się » sabato 8 febbraio 2014, 13:16

Ciao Lorentz86,
hai ragione tu. Le nasali non sempre sono ...nasali :)
Come pronunciare:
Ę - pronuncia la E (prolungando il suono) e tappati il naso - ti esce la Ę
Ą - pronuncia la O (non la A) come sopra e tappati il naso - ti esce la Ą
Come usare:
La regola generale è la seguente:
- Ę alla fine delle parole (come hai notato tu) non viene nasalizzata quasi per niente e diventa la E. Quindi non si dice (ja) DAJĘ, ma (ja) DAJE, non (ja) DZIĘKUJĘ, ma (ja) DZIENKUJE - non si deve scrivere così però!
La Ę può essere leggermente nasalizzata, specie se due o tre parole consecutive finiscono in ę - in tal caso si può nasalizzare LEGGERMENTE ogni seconda/terza ę. Se non si sa farlo leggermente, meglio non farlo, altrimenti si diventa ridicoli. Quindi la scritta "tę książkę" la puoi pronunciare sia TE KSIĄŻKE, sia TĘ KSIĄŻKE, sia TE KSIĄŻKĘ ricordandoti di nasalizzare la Ę solo leggermente in questi casi.
- Ą alla fine delle parole deve essere sempre nasalizzata. Quindi (oni) MÓWIĄ pronunci come si scrive [muvią].
- Ę/Ą davanti a: p, b, t, d, k, g, c, dz, cz, dż (affricate e occlusive) - perdono la nasalizzazione e si pronunciano (in funzione della consonante davanti a cui stanno) più o meno come EN/EM e ON/OM. EN/EM per Ę, ON/OM per Ą. Per esempio: la parola KĄT deve essere pronunciata [kont], la parola TRĄBA deve essere pronunciata [tromba], la parola SĘP deve essere pronunciata [semp] ecc.
- Ę/Ą davanti a L/Ł perdono la nasalizzazione, diventando E/O.

Lettera Ł - fine della parola
Nella lingua polacca il suono finale in OGNI parola perde la sonorità, cioè dal sonoro diventa sordo. Questo significa che la B (che è sonora) diventa la P (che è sorda), la D diventa la T, la G diventa la K ecc. Quindi, per esempio, la parola ZĄB la pronunci [zomp], la parola LÓD la pronunci [lut] ecc. Questa è la regola generale. Però ci sono alcuni suoni che non hanno corrispondenti sordi, per esempio n, m, r, l, ł. Ciononostatne la regola che ti ho riportato non smette di funzionare e questi suoni diventano "quasi-sordi". In pratica significa che sono pronunciati ... come dire? Sussurrando? A bassa voce? Comunque sottovoce, come giustamente osserva antoniovinci.
Se hai altre domande, non esitare a pormele.
Sto facendo il Master per insegnati della lingua polacca agli stranieri, quindi forse ti potrò essere utile.
Saluti

KatarzynaZac
Mały Małysz
Mały Małysz
Messaggi: 157
Iscritto il: sabato 11 febbraio 2012, 18:56

Re: Pronuncia delle nasali

#4 Messaggio da KatarzynaZac » sabato 8 febbraio 2014, 18:17

Lorentz86 ha scritto:
Vorrei capire se sono io che sento male o in realtà nasalizzare le vocali in fine di parola è caratteristico del registro formale/arcaico.



Lorenzo
Per quel poco che ne so io, è più che altro una questione regionale e molto personale. A Varsavia le nasali quasi non si sentono, ma ho amici che le pronunciano più chiaramente, altri meno chiaramente...

mówi się
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 2
Iscritto il: sabato 8 febbraio 2014, 12:32

Re: Pronuncia delle nasali

#5 Messaggio da mówi się » sabato 8 febbraio 2014, 21:38

KatarzynaZac ha scritto: Per quel poco che ne so io, è più che altro una questione regionale e molto personale. A Varsavia le nasali quasi non si sentono, ma ho amici che le pronunciano più chiaramente, altri meno chiaramente...
Hai ragione solo in parte - cioè che è una questione personale che però non ha niente a che vedere con le regole grammaticali che forse non sono conosciute da tutti. Ho già risposto a Lorenzo ma il mio post non è stato finora pubblicato :(

KatarzynaZac
Mały Małysz
Mały Małysz
Messaggi: 157
Iscritto il: sabato 11 febbraio 2012, 18:56

Re: Pronuncia delle nasali

#6 Messaggio da KatarzynaZac » mercoledì 12 febbraio 2014, 20:41

mówi się ha scritto:
KatarzynaZac ha scritto: Per quel poco che ne so io, è più che altro una questione regionale e molto personale. A Varsavia le nasali quasi non si sentono, ma ho amici che le pronunciano più chiaramente, altri meno chiaramente...
Hai ragione solo in parte - cioè che è una questione personale che però non ha niente a che vedere con le regole grammaticali che forse non sono conosciute da tutti. Ho già risposto a Lorenzo ma il mio post non è stato finora pubblicato :(
Assolutamente d'accordo! Le regole grammaticali ci sono e vanno seguite. Solo che per un non madrelingua può venir difficile "sentire" le nasali quando l'interlocutore non le pronuncia quasi per nulla :)

Lorenc
Apprendista italo-polacco
Apprendista italo-polacco
Messaggi: 34
Iscritto il: giovedì 20 gennaio 2011, 11:12

Re: Pronuncia delle nasali

#7 Messaggio da Lorenc » giovedì 13 febbraio 2014, 14:40

mówi się ha scritto: Quindi la scritta "tę książkę" la puoi pronunciare sia TE KSIĄŻKE, sia TĘ KSIĄŻKE, sia TE KSIĄŻKĘ ricordandoti di nasalizzare la Ę solo leggermente in questi casi.
Ciao, sono d'accordo su tutto ma non su questo punto. Il pronome dimostrativo femminile singolare accusativo 'tę' ha sempre suono nasale. Questa e', credo, l'unico caso dove una -ę in fondo a una parola deve sempre pronunciarsi con suono nasale. A dire il vero io personalmente (imitando l'uso comune) scrivo 'tę' ma pronuncio 'tą', proprio perche' una -ę con suono nasale in fine di parola mi suona artefatta. Alcuni anche scrivono `tą' invece di 'tę' per l'accusativo, ma e' considerato sub-standard.
Per contro il pronome dimostrativo `tamten' ha ormai sempre come accusativo singolare femminile `tamtą'. `Tamtę' si puo' trovare in libri pubblicati prima del 1920 ca.

L.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite