Evoluzione di Cracovia e dintorni

Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
tesfa
Apprendista italo-polacco
Apprendista italo-polacco
Messaggi: 45
Iscritto il: giovedì 29 novembre 2007, 21:53

Evoluzione di Cracovia e dintorni

#1 Messaggio da tesfa » sabato 28 febbraio 2009, 16:31

Salve a tutti!! Sono rescuscitato dopo annoi che non postavo...:)
Scusate ma son stato preso nel cercare un nuovo lavoro in Polonia e lasciare quello vecchio.
Finalmente ci sono, e le date son stabilite.
Comunque volevo parlarvi, del cambiamenteo che ha subito Cracovia negli 1/2 anni.
Con l'avvento dei voli low-cost e la scoperta da parte degli europei, soprattutto inglesi, della Polonia ho avvertito un cambiamente forte nell'accoglienza degli stranieri.
Una fortissima diffidenza, e questo mi dispiace assai.
Non sono solo gli italiani all'estero a comportarsi da cafoni...
Nell'ostello che ormai ho adibito a casa,lo staff che ci lavora mi ha detto che gli italiani non sono male...
Udite Udite i peggiori dopo gli inglesi, che detengono il primato, sono i Francesi!!!
Comunque se ci si passa un po' di tempo insieme, la loro diffidenza cala e tornano ad accogliervi calorosamente..

Ho passato San Valentino a Cracovia, e la città si è tinta di rosa, con cuoricini dapperutto, e la neve che dava una spruzzata di magia a questa festa..Molto bella anche se si è single!!
Dopodichè sono andato a Budapest dove ho passato una settimana per vedere se c'erano possibilità di lavorare per l'Alpine.
Ma la crisi ha colpito fortemente quest'azienda, quindi son tornato a Cracovia. Tutto questo via Eurolines, andata e ritono (1520 Km) per 105 zloty!!!

Son tornato a Cracovia perchè avevo avuto notizia, in un modo rocambolesco, di una fiera in cui le aziende si presentavano con degli stand per presentare le possibilità di lavoro per ingegneri.
Il tutto in polacco, con tutto scritto in polacco.
Ho fatto la parte della special guest.Era presente anche una telecamera di una televisione polacca, mi hanno fermato ed intervistato per un'ora..Volevano capire il perchè mi trovassi lì...
Gli ho spiegato le mie intenzioni, e mi ha chiesto se non avevo paura della crisi.. gli ho spiegato che l'opportunità di vivere a Cracovia e non più a Milano valeva ben questo rischio!!!!

Sono riuscito ad avere qualche colloquio con Nestle,Ernest and young..
E una buona opportunità di lavoro presso un'altra azienda.

Adesso si tratta se andare con tranquillità a Cracovia o rischiare e buttarmi a Varsavia con però magari più possibilità di crescita.
Grazie a tutti, spero magari di vedervi in Polonia presto ;)
Samuele

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite