Pagina 5 di 7

Inviato: giovedì 11 ottobre 2007, 15:23
da odnamra
Czarny ha scritto:
WlocH ha scritto: :shock: Cioè hai conosciuto la tua fidanzata per la prima volta su gg :?:
Bingo ! :P

Avevo almeno una trentina di contatti.. tutte simpatiche persone, davvero.. pensa che ho anche fatto conoscere un mio amico ad una ragazza di Katowice che avevo conosciuto sempre su GG... inutile dire che ormai sono insieme da 8 mesi :D
Praticamente sei una specie di agenzia matrimoniale! :o

Inviato: giovedì 11 ottobre 2007, 15:26
da Eugen
Gadu-gadu fa miracoli... Conosco anch'io casi del genere

Inviato: giovedì 11 ottobre 2007, 15:57
da Eugen
WlocH ha scritto:
Czarny ha scritto:Bingo ! :P

Avevo almeno una trentina di contatti.. tutte simpatiche persone, davvero.. pensa che ho anche fatto conoscere un mio amico ad una ragazza di Katowice che avevo conosciuto sempre su GG... inutile dire che ormai sono insieme da 8 mesi :D
Allora non mi resta che dirti: STO LAT :!: :wink: e AVE gg :!: :D
Sto lat ci tez, juz mam swietna przyjaciółke :)

Il mio primo viaggio in Polonia

Inviato: venerdì 26 ottobre 2007, 21:42
da eupremioguada
Salve,

ho voglia di raccontarvi il mio primo viaggio in Polonia nel lontano agosto 1968.Avevo 22 anni e studiavo Lingue all'Università di Lecce.

Dopo numerosi anni di corrispondenza in lingua inglese con la mia attuale moglie, decisi di andare a conoscerla di persona a Warszawa Gdanska .

Partii da Brindisi col treno, con poche lire in tasca, una valigetta che mi vergognerei di mostrarvi , il passaporto col visto di soggiorno polacco per soli 13 giorni , senza il visto di transito cecoslovacco.

La prima coincidenza la feci a Venezia per andare a Vienna.Poi la sera tardi presi l'altra coincidenza per Varsavia, dove , dopo non aver dormito tutta la notte per i controlli asfissianti dei doganieri austriaci, cecoslovacchi e polacchi, arrivai intorno alle 12.30 del giorno successivo.
Premetto che sul tratto Katowice-Varsavia andai nel bagno (se così si poteva chiamare) e mi cambiai di abito , mi sbarbai e pettinai.

Sceso a Varsavia dopo circa 2400 km di viaggio ,in una bella giornata di sole, mi tremavano le gambe , ero emozionatissimo, non credevo ai miei occhi quando ci riconoscemmo .Lei aveva delle rose rosse che mi porse , io non conoscevo una sola parola di polacco e parlavamo soltanto inglese .

Mi porto in un ristorante dove assaggiai il primo piatto polacco della mia vita:barszcz.No comment.

Più tardi mi aspettava un'altra coincidenza ferroviaria per Inowroclaw, dove arrivammo verso le 23 .

Ero over the moon , credetemi, non connettevo, parlavo inglese , intercalando qualche parola italiana nei miei discorsi.
Ero tutto sensi, la razionalità mi veniva meno, specialmente quando il giorno dopo andammo a passeggiare a Solanki.

Adesso , scusatemi , ho una traduzione da fare , devo lasciarvi.
Alla prossima.

Cordialità
Eupremio

Inviato: venerdì 26 ottobre 2007, 22:17
da Kalimera
Che romantica la tua storia...
Immagino che doveva essere difficilissimo in quei tempi, mantenere il rapporto a distanza. Poi senza internet, cellulari(sms!) e voli low cost...
Sembra però, che niente sia in grado di sostituire il fascino delle lettere tradizionali.

Non sono mai stata nelle vicinanze di Inowrocław, Solanki sono sicuramente belle, visto che impressione hanno fatto su di te :D ....oppure il posto non aveva importanza in quel momento ;)
Saluti,
K

Il MIO di primo viaggio in Polonia

Inviato: giovedì 1 novembre 2007, 11:49
da remooo
Beh..innanzittutto ciao a tutti! sono nuovo del forum e ancora non ho ben capito come funge!
anche io ho fatto un viaggio attraverso la Polonia e diciamo che è stata un' avventurona!...
partenza da Rovigo(dove mi trovavo per lavoro), breve tappa a Milano per prendere il mio amico Marcello(ideatore del tour) e partenza passando,in macchina ovviamente, per l' Austria,la Germania(due giorni a norimberga e relativa visita al tribunale dove ci fu il proceso ai nazisti della SECONDA GUERRA MONDIALE), arrivo in Polonia e deviazione ad AUSHCWITZ... Un' emozione indescrivibile ragazzi... è proprio tutto come lo si vede nelle immagini rese ormai famose in libri di testo, siti vari e racconti dei sopravissuti!...
abbiamo soggiornato ad OSWIECIM all HOTEL AUSHCWITZ (era l unico trovato libero in zona... anche se noi avevamo puntato per un altro GARDEN mi pare di ricordare, in centro...)
da li ci siam messi in marcia passando da LODZ salendo direzione VARSAVIA (CRACOVIA L ABBIAM SALTATA PEECHE SECONDO LA MAPPA DI MARCELLO NON C ERA NULLA DI INTERESSANTE E STANDO ALLE PAROLE DEL MIO AMICO..:è SOLO LA CITTà DEL PAPA, OLTRE A QUELLO COSA SPERI DI TROVARE? ......) bah.. io ci volevo andare però.!
Insomma abbiamo fatto tappa a CHESTOCHOWA (alla cattedrale della Madonna Nera nel bel mezzo di un pellegrinaggio di un bel gruppo di italiani in marcia da Cracowia a Chestochowa , per l appunto!)
poi siam saliti fino a Varsavia (ma a 150 km dall arrivo sbaglio rifornimento e inserisco benzina anzichè gasolio!..) quindi ci siam fatti rimorchiare da un carro attrezzi e fatti portare al centro Renault piu vicino per lo spurgo del serbatoio e con mia grande sorpresa il servizio è stato celere (solo 3 ore) preciso (m han fatto pure il lavaggio dell auto) ed economico (420 zloti pagati poi 400.. cioè poco piu di 100 euro!)
quando mi successe la stassa cosa in italia (per un errore del benzinaio stavolta..) mi e costato 420 euro e m e toccato tenere la macchina ferma 6 giorni in officina!!!...
Varsavia, come risaputo, abbiam potuto constatare che non è una bella,l città.. pare una brutta copia fatta male di Milano... ma ripeto, ci siam stati solo il tempo della riparazione della macchina.. quindi possibilissimo che ci siam sbagliati!
insomma.. di li saliamo ancora e arriviamo in LITUANIA (la nostra destinazione infatti era KLAIPEDA) E QUI DOPO POKI KM dal passaggio dal confine.. ci ferma la polizia stradale e con una tangente ci lascia andare via!
si avete capito bene.. il verbale per eccesso di velocità era di 360 euro(1296 LITE) MA PER LASCIARCI ANDARE VIA (DAL MOMENTO CHE LI HO "IMPIETOSITI") si son tenuti tutto quello che avevo in tasca (160 euro) e non han tirato giu il verbale!
un consiglio a tutti se andate all estero (rispettate i limiti di velocità e tenete in tasca il minimo indispensabile per la tappa ce state percorrendo! altrimenti potrebbero esserci delle complicazioni!)
insomma.. arrivati a klaipeda l atmosfera che si respirava non era delle piu calorose..
avevamo lasciato la Polonia con la gente che ci seguiva chiamandoci e salutandoci per strada.. grandi sorrisoni e gentilezza riscontrata ovunque e ci siam ritrovati in lituania (dove bisogna ammettere che le ragazze del posto ti fan venire il mal di testa per la loro bellezza ma..) dove la gente è davvero fredda e distaccata!
ok dopo due giorni tornuiamo in polonia per il viaggio di ritorno ma facciamo tappa a DANZICA! ammazza che bella città! stupenda! palazzi antichi in stile olandese, il fiume. il mulino vecchio.. la gru "umana".. i mercatini.. la festa d estate in centro... Edwiga.. il palazzo dell ufficio di Leck Walesa, la casa di Leck Walesa ei pressi dell ospedale.. i palazzoni stile ex dominio comunista.. i cantieri di Solidarność.. SOPOT.. il monumento di WESTERPLATTE doe fu sparata la prima cannoata della seconda guerra mondiale... (in effetti ho rivissuto la seconda guerra mondiale al contrario.. partendo da NORIMBERGA,passando per Aushcwitz e finendo a WESTERPLATTE!!!)...

BEH CHE DIRVI GENTE..! IL RESTO LO POTETE TROVARE SUL MIO BLOG.. CI SON LE FTO E TUTTO IL RESTO RACCONTATO NEI MINIMI PARTICOLARI
COMPRESO IL RACCONTO DELL INCONTRO CON DUE RAGAZZE A DANZICA E QUANDO LA NOTTE STESSA M HAN SPACCATO IL VETRO DELLA MACCHINA E MEL HAN RIPULITA DI TUTTO.. DOCUMENTI (LIBRETTO, ASSICURAZIONE, OROLOGIO, MUTANDE.. PC!...)

VABEH COSE CHE CAPITANO!


...PER IL MOMENTO VI SALUTO!

PER ODEON (IO VERSO NATALE SE TUTTO VA BENE VORREI TORNARE IL POLONIA E ANDARE A CRACOVIA DOVE HO UN AMICA CHE VORREI ANDARE A TROVARE.. SE TI VA E SE CI SI METTE D ACCORDO POSSIAMO ANDARE CON LA MIA MACCHINA E MAGARI CI DIVIDIAMO LE SPESE! OK?




P.S. date un' occhiata al mio blog.. c' è tutto lì! il racconto comincia dalla data del 28 agosto!

COMUNUE L OSPITALITà CE ABBIAM RICEVUTO.. NON CI SI CREDE! PAREVA FOSSIMO DEI V.I.P.
PER CHI ANCORA NON C E STATO.... BEH NE VALE LA PENA CREDETEMI!

Remo

Re: Il MIO di primo viaggio in Polonia

Inviato: giovedì 1 novembre 2007, 12:56
da Andre
remooo ha scritto:Beh..innanzittutto ciao a tutti! sono nuovo del forum
Ciao, benvenuto nella comunità...
remooo ha scritto:ancora non ho ben capito come funge!
C'è un regolamento: leggilo :wink:
(così impari che non si scrive con le maiuscole :D).
remooo ha scritto:(CRACOVIA L ABBIAM SALTATA PEECHE SECONDO LA MAPPA DI MARCELLO NON C ERA NULLA DI INTERESSANTE E STANDO ALLE PAROLE DEL MIO AMICO..:è SOLO LA CITTà DEL PAPA, OLTRE A QUEWLLO COSA SPERI DI TROVARE? ......)
Si droga il tuo amico??? :D:D:D (ecco che ribadisco che viaggiare da soli è bellissimo).
remooo ha scritto:Varsavia, come risaputo, abbiam potuto constatare che non è una bella,l città.. pare una brutta copia fatta male di Milano... ma ripeto, ci siam stati solo il tempo della riparazione della macchina.. quindi possibilissimo che ci siam sbagliati!
Non voglio far diventare il topic un dibattito Varsavia-Cracovia-altre città (quindi non rispondetemi) ma comunque spero che stai scherzando :shock:
Brutta città??? :roll: Risaputo??? :?
remooo ha scritto:facciamo tappa a DANZICA! ammazza che bella città! stupenda!
Qua mi trovi pienamente d'accordo :wink:

RISAPUTO NEL SENSO CHE..

Inviato: giovedì 1 novembre 2007, 14:15
da remooo
ho letto in molti siti che si occupano di viaggi del fatto che Varsavia non è tra le città piu belle da visitare..
poi comunque che te devi di?.. il primo impatto non è stato positivo..
nuovi edifici mischieti tra i vecchi ma in malomodo.. non ho riscontrato grande armonia architettonica in centro.. ma ripeto.. son stato li solo.. 15 minuti? :P

per il fatto di viaggiare soli.. beh.. guarda.. con tutte le disavventure che abbiam avute(ultima quella di essere stato vittima di uno scassinamento della macchina ed essere stato "alleggerito" dei miei averi comprese le mutande e il pc!..) behse fossi stato pure solo... no! mi piace condividere con qualcuno! se no non c e gusto, non trovi? avere qulcuno con cui parlare, aer condiviso paesaggi, incontri, musica, anedoti...
poi c e da dire che comunque il tempo stringeva, eravamo partiti con l intento di stare via al massimo una settimana, poi ta una cosa e l altra il viaggio e raddoppiato(8150 km in 13 giorni!).. qualcosa dovevamo pur tagliarla fuori!...

t aggiungo ai contatti msn ANDRE OK?

Inviato: giovedì 1 novembre 2007, 16:09
da pure girl
Wow! :o

è già così emozionante leggere le vostre esperienze di viaggio
in Polonia...
che penso che, se mai ci andrò, quando starò per poggiare il
primo piede sulla terra polacca, comincerò già ad avvertire delle
vibrazioni e emozioni che mi faranno salire le lacrime agli occhi...

Scrivete, scrivete... che io intanto sogno il mio viaggio... e poi
chissà, forse un giorno..

Inviato: giovedì 1 novembre 2007, 17:14
da Mareczku
Il mio primo viaggio in Polonia è datato marzo 2004. Motivazione: conoscere di persona una ragazza, con cui avevo una corrispondenza via e-mail e lettera. Quella stessa ragazza che tuttora amo profondamente.

Ero molto spaventato, non credevo affatto che potessi fare un passo del genere, per una persona che avevo avuto modo di conoscere solo attraverso le nostre lettere... ma sentivo il bisogno, davvero, di capire cosa stesse succedendo alla mia vita, da quando questa ragazza di Varsavia ci entrò...

Partii, dopo aver fatto il passaporto (ce n'era ancora bisogno), con un volo della Lot. All'arrivo, cominciai a tremare: davanti ai miei occhi, la grossa scritta rossa "WARSZAWA" dell'aeroporto sembrava dare un altro schiaffo alla mia consapevolezza:"Che diavolo ci faccio...a Varsavia??". Faceva un freddo cane e c'era un vento odiosissimo.

Preso il bagaglio, venne il momento più emozionante: l'incontro.
Ero anche io, come Eupremio (vedi post), "tutto sensi" e poca razionalità. Era un sogno diventato realtà, una scoperta che dovevo assolutamente fare, per non rimanere nel dubbio una vita intera.

Ma tralasciando tutti gli aspetti off-topic...

Andai a stare in un piccolo hotel sulla Górczewska (d'accordo con la mia ragazza, visto che era la prima volta e che i suoi forse nemmeno sapevano del mio arrivo): pagai una sciocchezza, poiché riuscii a negoziare il prezzo con loro (chissà se è ancora possibile, adesso). Salii con l'ascensore (che non aveva porte!); entrai nella camera: era spaziosa, ma aveva quell'odore di fumo ristagnante che mi fece andare dritto alla finestra, per aprirla completamente. C'era la tv, su cui era memorizzata persino RaiUno :) ... Ricordo che di notte, prima di andare a dormire, mettevo una seggiola davanti alla porta poiché la serratura non era proprio affidabile.

Ricordo la mia prima colazione "continentale". Scesi di buon'ora e mi vidi davanti ciò che potete facilmente immaginare: salsicce, affettati, pane, ecc. Non ero ancora nella mentalità di cominciare la giornata alla "polacca", perciò mi avventai selettivamente sulle crepe (NON sapevo che si chiamassero anche pancakes). Ne mangiai un paio, li innaffiai con del caffè lungo. Poi, sentendo il fisiologico bisogno di un caffè espresso, mi avvicinai al bancone del bar, sul quale si ergeva una macchina espresso, e chiesi. Mi risposero che la macchina era rotta. Allora chiesi se ci fosse qualcos'altro di dolce da mangiare, e loro mi risposero naleśniki, poi dissero pancakes. Quando scoprii che era praticamente la stessa cosa che avevo appena mangiato, era troppo tardi...me ne ritrovai altri quattro nel piatto, ben guarniti, fatti al momento per me! Andai al tavolo, ne mangiai uno e a quel punto il mio stomaco mi disse:"O me, o loro". Optai per lui :) .

Di giorno mi vedevo con la mia ragazza, andavamo in giro per Wawa, facevamo fotografie. Poi andammo a casa sua, arrivarono i suoi e me li presentò; l'unica cosa che sapevo in polacco era Bardzo mi miło, e così la usai al momento giusto. Dopo aver capito che non ero un criminale ( :D ), mi invitarono a pranzare con loro e così fu per gli altri due giorni seguenti. La loro ospitalità mi colpì al cuore.

Domenica, l'ultimo giorno del mio viaggio, andammo tutti a messa; come ho già detto in un altro topic, fu un'esperienza che mi fece commuovere per davvero. Ma forse le lacrime erano anche dovute al fatto che non sapevo cosa sarebbe successo, all'indomani di questo viaggio...

Ora lo so. E conservo questi ricordi, assieme a quelli che ho volutamente tralasciato (e che sarebbero quasi incredibili per chiunque ascolti la nostra storia), nel profondo del mio cuore.