Appunti di viaggio sulla campagna polacca

Rispondi
Messaggio
Autore
eupremioguada
Mały Małysz
Mały Małysz
Messaggi: 147
Iscritto il: martedì 23 ottobre 2007, 19:09

Appunti di viaggio sulla campagna polacca

#1 Messaggio da eupremioguada » lunedì 29 ottobre 2007, 14:32

Premetto che non intendo parlare di politica agricola o di come si viva ora in campagna in Polonia.

Un argomento che solitamente viene trascurato quando si parla di vita in Polonia è la campagna, intesa come lavoro e vita in campagna.

Non so se tutti i partecipanti a questo forum abbiano mai , sia pur per qualche giorno , visitato o sentito parlare di una fattoria in Polonia . Vi assicuro che è un’esperienza indescrivibile.

Quando fui invitato da alcuni parenti di mia moglie per la prima volta a Osniszczewo, un piccolissimo paese di campagna a 20 km da Inowroclaw, mi sembrava di sognare ad occhi aperti.

Tornai a sentire gli odori della terra .La terra, a proposito, nella Kujawy, non so se in tutta la Polonia, è nera.In Puglia è marrone.I contadini polacchi vivono e lavorano nello stesso luogo e la vita relazionale , come diceva Wordsworth, è semplice, genuina, concreta, fatta di gesti e incontri improntati all’essenziale.Vedere le donne come lavorano, con i mariti e tutti i familiari , a contatto con gli animali e nei campi, osservare una festa di giovani e i bambini che si rincorrono con cani, oche e tacchini appresso ti fa pensare a due cose: alla vita di oggi in Italia e all’altra Polonia, quella delle città medio-piccole e medio-grandi.

A Gniewkowo, piccola cittadina vicina, scoprii il folklore polacco durante una festa di paese.
Balli e musiche tradizionali, piccolo buffet all’aperto, tutti vestiti con abiti da lavoro, niente trucco sui volti delle ragazze, moltissime donne e uomini anziani che ballavano e cantavano allegramente.

Mi piacerebbe sentire qualcuno sull'argomento.

Cordialmente
Eupremio

Avatar utente
Nanninella
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 117
Iscritto il: venerdì 22 giugno 2007, 11:13

#2 Messaggio da Nanninella » lunedì 29 ottobre 2007, 23:50

Po prostu sielanka :D ma se osservi bene in campagna polacca puoi vedere anche tanta gente che non sa cosa fare nella vita, ubriaconi "di professione" con sklep monopolowy come "centro di cultura". Un altro problema della campagna è l'età: ci sono paesini in cui la media è di 60 anni perché tutti i giovani sono partiti per città (per studiare o lavorare) oppure sono andati all'estero. Non lo dico giusto per dire qualcosa di cattivo sulla campagna (amo la campagna) ma per mantenere equilibrio.
Immagine
Sun zeneize, risu reu, strensu i denti e parlu cieu

Avatar utente
sasa
Mały Małysz
Mały Małysz
Messaggi: 159
Iscritto il: martedì 12 giugno 2007, 9:43

#3 Messaggio da sasa » martedì 30 ottobre 2007, 9:29

nel paese di mia moglie quasi tutti lavorano la campagna, e bello vedere che il nonno a 85 anni va ancora con il suo calesse a raccogliere le patate ed altro,a mè personalmente piace molto lì sembra che il tempo si sia fermato.N'ellaria si sentono i profumi dei fiori o dell'erba appena tagliata d'estate mi capita spesso di vedere questi enormi nidi con le cicogne e posso dirvi che a parer mio mi piace, c'è molta tranquillita è quando sono lì mi sento veramente Bene. Buona giornata a tutti :wink:
Ho smarrito il mio Angelo............

Avatar utente
Greenhouse
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1193
Iscritto il: giovedì 19 aprile 2007, 22:18

Re: Appunti di viaggio sulla campagna polacca

#4 Messaggio da Greenhouse » domenica 30 dicembre 2007, 18:28

La campagna polacca è affascinante, molto tranquilla, diversa da dove ho vissuto io.
Ho avuto modo di visitare una fattoria, nei dintorni di Ostrów Mazowiecka, sembrava una visione da film, il tempo sembrava fermatosi, dalle case in legno agli animali alle produzioni proprie in merito al cibo, assolutamente genuino.
Purtroppo si sta davvero perdendo il contatto uomo-natura, la tecnologia e la frenesia odierna hanno allontanato l'uomo dalle cose semplici, spero che almeno in certe aree della Polonia si mantenga.
Immagine
Se sei nuovo/a, leggi prima il regolamento e la netiquette.

Avatar utente
CuoreSportivo
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 396
Iscritto il: sabato 16 giugno 2007, 10:31

Re: Appunti di viaggio sulla campagna polacca

#5 Messaggio da CuoreSportivo » lunedì 31 dicembre 2007, 12:17

A chi lo dici...

Anche mia zia a Zakrzowek aveva l'allevamento anni e anni fa, lo facevano per passione.
Il latte fresco, le uova, la carne, tutto di "produzione" loro, ne ricordo ancora i sapori.

un mese fa hanno buttato giù le varie stalle che non usano più... Per farci il posteggio degli autobus di mio zio...
Immagine

Immagine Immagine

Avatar utente
sasa
Mały Małysz
Mały Małysz
Messaggi: 159
Iscritto il: martedì 12 giugno 2007, 9:43

Re: Appunti di viaggio sulla campagna polacca

#6 Messaggio da sasa » lunedì 31 dicembre 2007, 20:10

ciao quì si mangia ancora come una volta la zia di Aga ha la fattoria è vi lascio immagginare ..... uova fresche tutti i giorni in piu latte appena munto,ma cosa voglio di più dalla vita :wink:
Ho smarrito il mio Angelo............

Avatar utente
remooo
Apprendista italo-polacco
Apprendista italo-polacco
Messaggi: 52
Iscritto il: mercoledì 31 ottobre 2007, 22:11

Re:

#7 Messaggio da remooo » venerdì 4 gennaio 2008, 0:16

sasa ha scritto:nel paese di mia moglie quasi tutti lavorano la campagna, e bello vedere che il nonno a 85 anni va ancora con il suo calesse a raccogliere le patate ed altro,a mè personalmente piace molto lì sembra che il tempo si sia fermato.N'ellaria si sentono i profumi dei fiori o dell'erba appena tagliata d'estate mi capita spesso di vedere questi enormi nidi con le cicogne e posso dirvi che a parer mio mi piace, c'è molta tranquillita è quando sono lì mi sento veramente Bene. Buona giornata a tutti :wink:

quei nidi di cicogna... mi son rimasti nel cervello!!.. non so perche ma ogni volta che li vedevo(e prima di allora era capitato solo su QUARK E DINTORNI!) mi si stampava un sorriso a 32 denti!
trasmette molta quiete il paesaggio campagnolo polacco, vero!.. (ma state attenti ai TELELASER!)
Immagine
Immagine
NOT ONLY I M PERFECT.. I' M S A L E N T I N O TOO!!! :)
Immagine

eupremioguada
Mały Małysz
Mały Małysz
Messaggi: 147
Iscritto il: martedì 23 ottobre 2007, 19:09

Re: Appunti di viaggio sulla campagna polacca

#8 Messaggio da eupremioguada » giovedì 17 gennaio 2008, 10:52

Avete mai mangiato la "czarnina" in campagna?Provate ad indovinare cosa sia.
Ho riletto i vostri interventi e non vedo l'ora di tornare a sentire i profumi , vedere le cicogne, la terra nera e fertile della Kujawia e le feste paesane.

Ci andrò con mia moglie, ovvero con la "figlia perduta", come era solita chiamarla mia suocera tutte le volte che lei la vedeva l'estate.

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1138
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Appunti di viaggio sulla campagna polacca

#9 Messaggio da samuele192 » venerdì 18 gennaio 2008, 21:25

Le cicogne(bociany)e i loro nidi sono una caratteristica della campagna polacca.
Ho letto che la zona nordest della Polonia e' il loro habitat naturale per l'estate quando tornano in polonia a migliaia per partorire.
I loro nidi sono poi qualcosa di eccezionale.E' bello vederli in condizioni estreme
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite