Oscar 2014 pel miglior film straniero

Messaggio
Autore
Avatar utente
antoniovinci
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 566
Iscritto il: domenica 1 novembre 2009, 11:00

Oscar 2014 pel miglior film straniero

#1 Messaggio da antoniovinci » mercoledì 5 marzo 2014, 7:46

Quindici anni dopo l'Oscar a Benigni, vince Sorrentino con la sua "Grande bellezza".

Visto ieri sera su Canale 5, dico che è un film esagerato, caotico, ma per questo degno di nota.

È un'opera su volgarità e cinismo dei 'salotti buoni' romani, sul loro sfarzo ma anche sulla loro decadenza, il tutto nello spettacolo dei palazzi storici di Roma.

La magnificenza della nostra Capitale stordisce, mentre la fauna che la abita viene descritta in modo impietoso.

Andrebbe goduto con più calma, perchè in prima visione è davvero troppo vertiginoso.

Di un film simile, il pubblico polacco potrebbe sicuramente apprezzare fotografia e montaggio, mentre il "lektor" impazzirebbe con la densità dei dialoghi, alcuni decisamente intraducibili: diciamo che per un non-italiano, è un film da guardare e sentire, ma non da 'ascoltare'.

:polska:

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 560
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Oscar 2014 pel miglior film straniero

#2 Messaggio da GioJos » mercoledì 5 marzo 2014, 13:30

diciamo che per un non-italiano, è un film da guardare e sentire, ma non da 'ascoltare'.
Visto anch'io ieri. Avevo iniziato a guardarlo con pregiudizio negativo: ne avevo sentito parlar bene da ambienti e personaggi che non stimo, ne avevo sentito parlar male da chi invece apprezzo.
Invece, contrariamente alle aspettative, devo dire che mi è piaciuto. Molto.

Non ha un filo logico eppure il messaggio che intende mandare è non solo assolutamente logico, ma persino ineluttabile.

E' un messaggio di decadenza, di inconsitenza e dissoluzione di una specie, quella italica, ormai giunta al fondo del barile.
Quindi un messaggio deprimente, per cerrti versi persino offensivo.
Eppure, nonostante tutto, io lo interpreto in maniera ottimistica.

Primo perché, da un punto di vista pratico, le scenografie romane sono davveo mozzafiato, ineguagliabili per qualsiasi altra città al mondo, e avendo vinto l'oscar saranno in tanti a vederle, procurandoci sicuramente un incremento del turismo.

Secondo perché, proprio in quanto la nostra decandenza è ormai acclarata e celebrata a livello mediatico (non c'è solo questo film, ma sullo stesso filone ne stanno uscendo parecchi), vuol dire che vi è consapevolezza della cosa.
E, generalmente, quando un fenomeno assurge a dominio pubblico fino a esserne celebrato, le grandi dinamiche di regolazione sociologica e storica stanno già lavorando sotto traccia per ribaltarlo.
Fu così nelle nostre vecchie celebrazioni sul Boom Economico-scociale degli anno '60: mentre ci auto-congratulavamo con noi stessi per il miracolo economico di cui eravamo stati capaci, già sotto traccia agivano le forze inverse che creavano il debito pubblico, il decadimento politico e mettevano le basi per il nostro declino.

Visto che oggi si celebra l'opposto, spero e credo che vi sia la possibiltà che anche lo sbocco sia inverso, ovvero una rinascita dell'italian way

Avatar utente
antoniovinci
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 566
Iscritto il: domenica 1 novembre 2009, 11:00

Re: Oscar 2014 pel miglior film straniero

#3 Messaggio da antoniovinci » mercoledì 5 marzo 2014, 18:18

Concordo su tutto.

Quanto al tuo azzeccato concetto di rinascimento dopo il buio medievale, sarebbe auspicabile, ma personalmente non sono cosi' ottimista, e mi spiego.

Se ci pensi, il boom economico riguardo' proprio le tre nazioni che persero la Seconda Guerra Mondiale (Germania, Italia e Giappone).

Ora, la crisi attuale e' come una guerra, quindi ci si aspetterebbe una Nuova Resistenza, una voglia di reazione.

Purtroppo dal film emerge una deriva morale che appare irreversibile, una passivita', un lassismo senza speranza.

P.S.
La scena che mi piacque di meno e' quando la Ferilli dice una cosa tipo: "Se 'vvoi scopa', ce stanno 'e polacche".

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1129
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Oscar 2014 pel miglior film straniero

#4 Messaggio da samuele192 » mercoledì 5 marzo 2014, 22:54

Io non ho visto il film.
Una domanda il film è recitato in italiano o in romano ?
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 560
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Oscar 2014 pel miglior film straniero

#5 Messaggio da GioJos » giovedì 6 marzo 2014, 10:28

La scena che mi piacque di meno e' quando la Ferilli dice una cosa tipo: "Se 'vvoi scopa', ce stanno 'e polacche".
Ehehe, sì, mia moglie è saltata letteralmente dalla poltrona! :mrgreen:

Sul boom economico non è esattamente così.
Fu un vero boom anche quello degli spagnoli, che a un certo punto celebrarono in pompa magna il sorpasso su di noi nel potere di acquisto e Pil procapite (mentre già, appunto, sotto traccia agiva l'inversione di tendenza che li avrebbe portati a richiedere il programma di aiuto della UE-Bce).
Lo stesso per l'Irlanda.
La stessa Germania, ai primi del 2000 era considerata la "malata d'Europa", un gigante ormai al collasso e sia sui giornali che nei film Tv ne celebravano il funerale: oggi è in vetta al mondo.

In un certo senso, anche la Polonia ha seguito il percorso inverso. Negli anni '90 ho avuto parecchi dipendenti polacchi (ho conosciuto mia moglie proprio grazie all'invito di un di loro a fare una vacanza in Polonia): arrivavano con una tenda canadese che piantavano ai Giardini Margherita (Parco pubblico di Bologna) pur di lavorare e parlavano del loro Paese come del terzo mondo, considerandolo ormai irrecuperabie.
...oggi sono gli italiani a vedere nella Polonia una terra promessa

Io credo, e spero, che questa consapevolezza del nostro decadimento, magistralmente celebrata nel film in oggetto, possa rappresentare il punto di ripartenza.

@ Samuele: il film è in italiano con qualche accento di napoletano (il protagonista parla con quell'accento) e qualche breve battuta in romanesco (in particolare della Ferilli). ma assolutamente comprensibile a chiunque (anche se spero che gli stranieri che lo vedranno non capiscano proprio tutto tutto e si soffermino di più sui fantastici scenari romani)

Avatar utente
antoniovinci
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 566
Iscritto il: domenica 1 novembre 2009, 11:00

Re: Oscar 2014 pel miglior film straniero

#6 Messaggio da antoniovinci » venerdì 7 marzo 2014, 7:44

Come ha giustamente detto iersera Travaglio da Santoro, questo film è come una necropoli, in cui le cose veramente belle sono monumenti e statue "morti" da secoli.

Anche lui, come il sottoscritto, sostiene che sia difficile vedere un messaggio di speranza nell'opera di Sorrentino.

Inoltre ha stigmatizzato come tanti, troppi siano saliti sul suo carro di vincitore dell'Oscar, mentre Pompei va a pezzi.

Aggiungo il seguente paradosso: mentre dal film si esce con una sensazione di sfiducia, proprio questo Premio al cinema italiano può darsi sia l'inizio della ripresa di fiducia nell'Italia in generale, e nel Made in Italy in particolare...

:italia:

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 304
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Oscar 2014 pel miglior film straniero

#7 Messaggio da alekosds » sabato 9 agosto 2014, 5:11

Buondì,
intervengo dopo tanto tempo anche se il film l'ho visto (al cinema con i sottotitoli) tempo fa.
L'argomento sollevato è molto interessante.
A me il film ha lasciato un buon sapore.
E' bello perchè, come avete già detto, su uno sfondo magnifico, racconta le parti peggiori degli italiani.
Il personaggio di Servillo come quello di Verdone e della "radical chic" (scusate ma non ricordo il nome dell'attrice) sono, secondo me, il nocciolo del film. Il messaggio che lasciano è "ricominciare è sempre possibile!".
Tant'è che "la grande bellezza" che il film cita, proprio alla fine, si capisce che fa riferimento, non a Roma e ai suoi monumenti (cosa di cui il protagonista è ormai stanco), ma ad uno stato interiore da recuperare dalla propria giovinezza.
Adesso concludo ma credo che aggiungerò qualcos'altro più avanti.
Ciao!
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 560
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Oscar 2014 pel miglior film straniero

#8 Messaggio da GioJos » domenica 30 novembre 2014, 17:34

Riprendo questo thread perché, dopo tanto tempo, mia suocera è andata al cinema (di quelli che organizzano eventi culturali) a vedere appunto "La grande bellezza".
Dire che è rimasta affascinata dagli scenari visti significa minimizzare, in realtà è rimasta a dir poco estasiata. Tanto che ha deciso di superare la sua paura per l'aereo e ha promesso che quest'estate viene a trovarci in Italia (sarebbe la prima volta).
Le ho chiesto cosa ne pensasse del messaggio esplicito del film, ossia la decadenza dell'etnia italica, mi ha risposto di non averlo ravvisato più di tanto (forse perché abbagliata dagli scenari), dipingendo al massimo i personaggi del film come "viziati".

Detto questo, la domanda è: conoscete polacchi\e che hanno visto il film? Che impressione ne hanno ricavato?

@ alekosds
Il messaggio che lasciano è "ricominciare è sempre possibile!".
Sì, anch'io avevo ricavato più o meno quel messaggio

Avatar utente
WlocH
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 461
Iscritto il: giovedì 29 gennaio 2009, 20:02

Re: Oscar 2014 pel miglior film straniero

#9 Messaggio da WlocH » domenica 30 novembre 2014, 18:07

A me personalmente non ha entusiasmato, peró a tutti i miei amici polacchi che l'hanno visto è piaciuto molto.
I'm just living the dream! :-P

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 560
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Oscar 2014 pel miglior film straniero

#10 Messaggio da GioJos » lunedì 1 dicembre 2014, 17:24

Sì, anche i miei conoscenti, nonché parenti e amici, polacchi hanno espresso lo stesso giudizio. Però nessuno ha mai accennato al discorso della (nostra) decadenza, che pure è il messaggio inequivocabile del film.
Non ho capito se è per delicatezza, ossia per non urtare l'italica suscettibilità, o se nella traduzione polacca quel messaggio viene depotenziato, quindi si perde un po' (cosa che non mi dispiacerebbe affatto )

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite