Accoglienza dei migranti

Messaggio
Autore
Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 414
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Accoglienza dei migranti

#11 Messaggio da Baldy » venerdì 25 settembre 2015, 21:37

ah ecco è colpa degli americani che siamo finiti sotto la sfera dell'unione sovietica ?? incredibile ! Ovviamente i nazisti, i fascisti e compagnia bella li hanno sconfitti i partigggiani ? Gli americani sono solo venuti a farti finire sotto l'unione sovietica ? Notoriamente l'america era un paese tirannico e dittatoriale, lo è da sempre.
Sul sacrificio dei polacchi potevi tranquillamente evitare di ricordarmelo, ti sarebbe bastato leggere la mia firma per capire quanto basta. E comunque non c'entra nel problema.
Se vogliamo discutere di politiche estere giuste e sbagliate è un'altra storia, nessuno dice che non abbiano fatto errori, ma cosa però non c'entra di nuovo nulla. La realtà è che gli americani hanno liberato questi paesi ma che questi paesi non sono pronti per una democrazia come la intendiamo noi e noi non siamo pronti per governarli come dovremmo. L'america se n'è andata senza riuscire nel progetto perlomeno non fino in fondo e noi europa che abbiamo fatto ? solo criticare gli amerikani dandogli dei guerrafondai e invece noi siamo i finti pacifisti.SullLa libia, se non ti sei informato a sufficienza, è stata la democraticissima francia a metterci le grinfie con la sua compagnia petrolifera a caccia di nuovi pozzi, altro che l'america ! ma è di moda colpevolizzare l'america di ogni infamia. Pure il muro con il messico !! come se noi da qui avessimo pieno cognizione del problema !! però siamo prontissimi a criticare e giudicare. Io non ho mai detto che l america sia perfetta, tuttaltro, è piena di difetti come ogni democrazia, ma almeno li puoi andare al congresso e dirgli che stanno sbagliando. Prova a farlo a Mosca ?
I numeri.
Attenzione a giudicare dai numeri che arrivano dai vari giornalucoli. Se non si conoscono le metodologie e le consuetudini si finisce per dire cose errate. Non sappiamo se chi arriva dichiara realmente da dove proviene o lo dichiara esclusivamente per convenienza. Ci sono meccanismi che sono oscuri a chi non conosce le dinamiche legislative.
I muri dell'ungheria sono un infamia ma d'altronde credo che da quella parte siano più disperati di quelli che scappano e quindi è logico che difendano il loro nulla. Tra costruire muri e accogliere tutti esistono delle vie di mezzo, democratiche, civili e socialmente rispettose, non tutti quelli che scappano sono delinquenti.
„Za wolność waszą i nasza”

Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 414
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Accoglienza dei migranti

#12 Messaggio da Baldy » venerdì 25 settembre 2015, 22:34

Mi invecchio e la vista può fare brutti scherzi.
Per il resto non parlo polacco se non quanto basta per ordinare una birra e una fettina impanata.
„Za wolność waszą i nasza”

Nimic
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 25 settembre 2015, 9:06

Re: Accoglienza dei migranti

#13 Messaggio da Nimic » sabato 26 settembre 2015, 21:49

Io invece penso che i muri dell'Ungheria siano sacrosanti. Curioso come la Spagna fa la stessa cosa a Ceuta e Melilla e nessuno si sia mai lamentato come invece nei confronti del "cattivo, impresentabile, fascista ecc." Orban.

Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 414
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Accoglienza dei migranti

#14 Messaggio da Baldy » domenica 27 settembre 2015, 11:20

credo che siano due cose profondamente diverse. Melilla è un "enclave" in territorio straniero, qualche chilometro quadrato di territorio retaggio di una storia complessa, ma di fatto presente in un territorio straniero distante dalla nazione di appartenenza. Impensabile dispiegare migliaia di uomini per difendere i confini e impensabile lasciare il territorio aperto al passaggio di tutti. Possiamo invece fare una comparazione tra l'accoglienza spagnola e quella ungherese, se ci sono tratti in comune ?
Poi che ognuno sia libero di pensarla come vuole è un diritto inalienabile, ma se per pensare di aver ragione si pongono sullo stesso piano eventi profondamente diversi e in nessun modo paragonabili, allora vuol dire che si cerca di aver ragione un pò forzatamente. Un pò come quando si cerca su internet solamente le cose che ci danno ragione evitando accuratamente tutte le altre che ci smentiscono.
„Za wolność waszą i nasza”

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 593
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Accoglienza dei migranti

#15 Messaggio da GioJos » domenica 27 settembre 2015, 18:03

Baldy ha scritto: I muri dell'ungheria sono un infamia
Vero. Un'infamia che grida vendetta al cospetto di Dio. E anche al cospetto dell'Uomo, inteso come portatore sano di quel minimo di umanità che ci rende, anzi, dovrebbe renderci diversi dalle bestie.

Gli ungheresi, peraltro, a seguito della loro insurrezione, che provocò l'invasione delle truppe sovietiche, scapparono come profughi in diverse centinaia di migliaia, per lo più verso la Svizzera.

https://it.wikipedia.org/wiki/Rivoluzio ... e_del_1956

...com'è corta la memoria dei popoli

Nimic
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 25 settembre 2015, 9:06

Re: Accoglienza dei migranti

#16 Messaggio da Nimic » lunedì 28 settembre 2015, 11:05

Benissimo, lasciamo da parte i paragoni. Quando una nazione di 10 milioni di abitanti, che deve già sopportare la presenza di un milione di zingari (con passaporto gentilmente regalato in epoca sovietica) si vede invadere da centinaia di migliaia di stranieri, non mi stupisce che cerchi soluzioni estreme al problema. Se poi lo fanno sfidando chi gli vorrebbe imporre l'accoglienza forzata, ribadisco che hanno tuuta la mia ammirazione.
Per quanto riguarda la Polonia è pacifico che la grande maggioranza della gente non vuole mantenere questi "profughi", il fatto che il governo se ne freghi alla grande per me non è segno di grandezza o statura morale, ma del resto il PO non ha mai dimostrato di tenere in considerazione quello che vuole la maggioranza delle persone ( vedi innalzamento età pensionabile, età di ingresso a scuola dei bambini, aumento IVA ecc.)

Nimic
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 19
Iscritto il: venerdì 25 settembre 2015, 9:06

Re: Accoglienza dei migranti

#17 Messaggio da Nimic » lunedì 28 settembre 2015, 11:33

Adesso è colpa degli ungheresi se sono stati invasi dai sovietici nel 56 ??? Proprio cattivoni sti ungheresi, fin dal principio...

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 593
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Accoglienza dei migranti

#18 Messaggio da GioJos » lunedì 28 settembre 2015, 18:30

samuele192 ha scritto: Però...gli ungheresi hanno provocato l'invasione di 200.000 soldati dell'Urss nel 1956 !
L'Europa deve ringraziare l'Ungheria e Orban a mio giudizio.
Quanti milioni di persone è in grado di accogliere l'Europa ?
Una domanda:come mai gli emigranti islamici non vanno nei loro ricchi paesi arabi (Qatar,Emirati Arabi,Arabia Saudita) là non sono accolti come in Europa ?
[/quote]

Curioso modo di definire l'insurrezione ungherese del '56. Non sono ad ogni modo le modalità della medesima qui in discussione e, a maggior ragione, se quel "provocato" che hai inserito ha una qualche minima sussistenza il fatto che i profughi ungheresi furono comunque accolti va a rafforzare il concetto a cui facevo riferimento.

Il muro di Orban, oltre a essere un'idiozia dal punto di vista pratico, giacché va a ostacolare inutilmente gente che non ha nessuna intenzione di fermarsi lì ma intende solo transitare e il tutto con ingenti costi di realizzazione, attriti diplomatici coi Paesi confinanti e gogna mondiale per la sua popolazione, è e resta comunque la si giri una vergognosa indecenza che resterà nella storia, a onta non solo del popolo ungherese ma dell'umanità tutta.

Quanto al resto, i profughi siriani vengono accolti principalmente dai Paesi confinanti: la Turchia ne ha un milione e settecentomila, poi viene la Giordania, l'Iraq e il Libano. Quest'ultimo, ne accoglie un milione su una popolazione totale autoctona di 4 milioni.
Facendo le dovute proporzioni, vedi tu quanti ne potrebbe accogliere l'Europa, volendo.
Ma è sul gerundio che s'inceppa tutto

Avatar utente
antoniovinci
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 566
Iscritto il: domenica 1 novembre 2009, 11:00

Re: Accoglienza dei migranti

#19 Messaggio da antoniovinci » lunedì 28 settembre 2015, 22:09

Non mi pronuncio sui migranti, essendo stato uno di loro, anche se in tempi non sospetti...

Sull'invasione "provocata" dai magiari, faccio notare le virgolette, evidentemente sarcastiche da parte del buon Sammy.

Quanto alla protezione dei confini polacchi, la ritengo esagerata, e mi spiego.

I profughi non puntano certo a stare in Polonia, perche' questo e' uno Stato serio, dove non c'e' welfare, e dove per sopravvivere bisogna lavorare sodo.

Loro piuttosto mirano al "socjał" tedesco o scandinavo, ovvero in nazioni in disperato deficit demografico, pronte quindi ad accoglierli a braccia stra-aperte.

Infine la Polonia e' un Paese di ultracattolici ortodossi, impermeabile ad ogni tipo di "missionariato" esterno, ed e' per questo che reputo infondati i timori di una possibile islamizzazione.

:mazza:

eupremioguada
Mały Małysz
Mały Małysz
Messaggi: 147
Iscritto il: martedì 23 ottobre 2007, 19:09

Re: Accoglienza dei migranti

#20 Messaggio da eupremioguada » venerdì 23 ottobre 2015, 21:04

Condivido molte analisi giuste fatte.Sto partecipando da qualche tempo su Fakty-Interia ai forum sui migranti in polacco e in inglese in taluni casi.Se volete avere la temperatura in tempo reale dello stato d'animo dei polacchi, vi prego di dare uno sguardo o di provare a dire la vostra in proposito.Vi assicuro che è scioccante.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite