Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

Messaggio
Autore
samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1130
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#1 Messaggio da samuele192 » venerdì 8 gennaio 2016, 22:12

Dopo aver perso le elezioni politiche le opposizioni di PO e Nowoczesna gridano al pericolo di regime in Polonia dopo le firme del presidente Duda sulle leggi riguardanti Corte Costituzionale e media pubblici approvate dal Parlamento polacco a maggioranza PIS.
PO piange in Europa e l'UE ha chiesto subito chiarimenti alla Polonia.
Questi politici di PO fanno schifo: hanno rubato alla grande come i migliori socialisti in italia e adesso hanno paura di perdere la democrazia. Potevano governare meglio e le elezioni non le avrebbero perse.
In Polonia il Parlamento ha lavorato tra Natale e Silwester,mentre in Italia 19 giorni di ferie!
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 560
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#2 Messaggio da GioJos » sabato 9 gennaio 2016, 16:34

PO piange in Europa e l'UE ha chiesto subito chiarimenti alla Polonia.
A dir la verità mi pare che anche gli Usa abbiano espresso preoccupazione e chiesto chiarimenti
https://euobserver.com/justice/131694

A parte questo, il PO in due legislature ha portato la Polonia a essere non solo il Paese UE con più alta crescita economica ma anche un protagonista vieppiù importante nel consesso internazionale.
Vedremo cosa combinerà il Pis.
Se il buongiorno si vede dal mattino, mi pare che i segnali indichino piuttosto la strada dell'emarginazione

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1130
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#3 Messaggio da samuele192 » sabato 9 gennaio 2016, 22:13

Lo credo che anche gli Usa sono preoccupati,come la Germania, perche' adesso in Polonia c'e' un governo che fa gli interessi dei polacchi.
La Germania poi sappiamo cosa ha fatto nel 1939-45,e adesso vuole dare lezioni di democrazia alla Polonia.
Leggete qui:

http://wiadomosci.wp.pl/kat,1356,title, ... aid=116456

Następnie minister sprawiedliwości kieruje do komisarza Unii Europejskiej pytanie, dlaczego nie reagował, gdy "agenci służb specjalnych wdarli się do redakcji jednego z największych tygodników w Polsce 'Wprost' i szarpali się z jego redaktorem naczelnym, żeby wydrzeć mu przenośny komputer z nagraniami kompromitującymi ówczesny rząd, na czele którego stał obecny szef Rady Europejskiej Donald Tusk?", a także gdy "ponad 80 polskich dziennikarzy i prawników, którzy zajmowali się sprawą kompromitujących poprzedni rząd nagrań znalazło się na podsłuchu?"
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

Nimic
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 15
Iscritto il: venerdì 25 settembre 2015, 9:06

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#4 Messaggio da Nimic » sabato 9 gennaio 2016, 23:06

samuele192 ha scritto:Dopo aver perso le elezioni politiche le opposizioni di PO e Nowoczesna gridano al pericolo di regime in Polonia dopo le firme del presidente Duda sulle leggi riguardanti Corte Costituzionale e media pubblici approvate dal Parlamento polacco a maggioranza PIS.
PO piange in Europa e l'UE ha chiesto subito chiarimenti alla Polonia.
Questi politici di PO fanno schifo: hanno rubato alla grande come i migliori socialisti in italia e adesso hanno paura di perdere la democrazia. Potevano governare meglio e le elezioni non le avrebbero perse.
In Polonia il Parlamento ha lavorato tra Natale e Silwester,mentre in Italia 19 giorni di ferie!
Quanto hai ragione...penosi e patetici.

Ora l'UE, che notoriamente non ha problemi più gravi a cui pensare, convocherà alcuni ministri, tra cui la Szydlo, per chiarimenti. Stesso sistema già visto contro l'Ungheria. Mia moglie mi diceva che gli ungheresi sono stati contattati per avere informazioni a riguardo dell'interrogazione da parte dei maestrini di democrazia di Bruxelles.

Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 376
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#5 Messaggio da Baldy » domenica 10 gennaio 2016, 15:46

Questi politici di PO fanno schifo: hanno rubato alla grande come i migliori socialisti in italia e adesso hanno paura di perdere la democrazia. Potevano governare meglio e le elezioni non le avrebbero perse.
ecco questa si chiama pessima informazione. In Italia hanno rubato tutti, anche i comunisti e quelli di destra. Limitare ai semplici socialisti è errato e pure falso. Ma capisco che sia più facile cadere "in tentazione " piuttosto che affrontare un problema nella sua reale portata.

Finche si vota e al governo va la maggioranza non si perderà mai la democrazia, magari potrà non piacere ma questa è la volonta della maggioranza fino ad elezioni contrarie. in Italia si stanno succedendo un governo dopo l'altro che non ha votato nessuno.
„Za wolność waszą i nasza”

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 560
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#6 Messaggio da GioJos » domenica 10 gennaio 2016, 17:10

samuele192 ha scritto:Lo credo che anche gli Usa sono preoccupati,come la Germania, perche' adesso in Polonia c'e' un governo che fa gli interessi dei polacchi.
La Germania poi sappiamo cosa ha fatto nel 1939-45,e adesso vuole dare lezioni di democrazia alla Polonia.
Guarda che anche la Germania del 1939-45 faceva gli interessi dei tedeschi. E così l'Italia di quell'epoca. Si son visto poi i risultati...
E se all'epoca avessi chiesto a un nazista o a un fascita delle preoccupazioni espresse a livello internazionale, avrebbero risposto più o meno come te.
Solo, in quel periodo andava di moda il complotto demoplutogiudaicomassonico, oggi invece va il gombloddo democrukkogiudaicoamerikano

Nimic
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 15
Iscritto il: venerdì 25 settembre 2015, 9:06

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#7 Messaggio da Nimic » domenica 10 gennaio 2016, 20:31

GioJos ha scritto:
samuele192 ha scritto:Lo credo che anche gli Usa sono preoccupati,come la Germania, perche' adesso in Polonia c'e' un governo che fa gli interessi dei polacchi.
La Germania poi sappiamo cosa ha fatto nel 1939-45,e adesso vuole dare lezioni di democrazia alla Polonia.
Guarda che anche la Germania del 1939-45 faceva gli interessi dei tedeschi. E così l'Italia di quell'epoca. Si son visto poi i risultati...
E se all'epoca avessi chiesto a un nazista o a un fascita delle preoccupazioni espresse a livello internazionale, avrebbero risposto più o meno come te.
Solo, in quel periodo andava di moda il complotto demoplutogiudaicomassonico, oggi invece va il gombloddo democrukkogiudaicoamerikano
Si possono mettere legittimamente al primo posto i propri interessi nazionali senza necessariamente essere nazisti e fascisti.
Va bene essere contro il PiS e i valori che porta avanti, ma fare questi paragoni, suvvia...

Per motivi di lavoro conosco bene la Svizzera, l'unico paese a mia conoscenza dove il sistema dei referendum fornisce realmente agli elettori il potere decisionale, senza deleghe, su tante questioni più o meno importanti.
Qui la maggioranza delle persone ci tiene davvero e pertanto non rinuncia alla propria neutralità e sovranità nazionale, nonostante anche qua ci siano i soliti settori politico-culturali (stile PO) e fortissime pressioni mediatiche che spingono in senso contrario (obbedienza all'UE, apertura indiscriminata agli stranieri ecc.). Già nel lontano 92, quando un organismo politico europeo sembrava qualcosa di attraente e non il pachiderma burocratico e illiberale di oggi, votarono contro (nonostante tutti i partiti tranne uno fossero a favore) l'adesione allo Spazio economico europeo (SEE).

Tutto questo solo per dire che nonostante da sempre facciano prima i propri interessi non mi pare che i pacifici svizzeri possano essere considerati bellicosi e facinorosi nazi-fascisti.

Nimic
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 15
Iscritto il: venerdì 25 settembre 2015, 9:06

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#8 Messaggio da Nimic » domenica 10 gennaio 2016, 22:29

Aggiornamento sulla questione:

da un ultim'ora del'Ansa "Il ministro degli Esteri polacco ha convocato l'ambasciatore tedesco a Varsavia per un incontro lunedì. Decisione, per i media tedeschi, legata a "esternazioni antipolacche di politici tedeschi". Diversi politici in Germania, insieme a altri esponenti europei, nei giorni scorsi hanno espresso riserve sullo stato di diritto per la legge sui media voluta dal governo di destra."

Come dicevo all'indomani dei risultati delle elezioni, la campagna di demonizzazione in stile ungherese é partita ed é in pieno svolgimento.

Surreali questi politici tedeschi che si preoccupano dello stato di diritto in Polonia e non di quello in Germania, dove i "profughi" accolti da Mutti Merkel hanno libertà di di stupro e dove chi protesta viene caricato dalla polizia perché xenofobo a prescindere.
Siamo al delirio...

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1130
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#9 Messaggio da samuele192 » domenica 10 gennaio 2016, 22:31

Intanto i ricchi tedeschi dimostrano di aver paura della povera Polonia e chiedono sanzioni per i loro vicini orientali
perche' non rispettano le regole europee.

Il presidente del parlamento europeo,il tedesco Martin Schulz, ha definito il governo di PIS in stile Putin.
Pero' loro (i tedeschi) non hanno avuto alcun problema a fare accordi commerciali con la Russia di Putin per aver il gas russo con il Nord Stream con un corridoio preferenziale e prezzi ribassati rispetto ai competitori europei.

http://natemat.pl/167781,przewodniczacy ... ylu-putina

Sulla radio pubblica Jedynka parlavano delle manifestazioni di ieri dei comitati per la difesa della democrazia e della liberta' sui media pubblici segno che la liberta' di stampa c'e' ancora. PiS non e' ancora riuscito ad instaurare il suo regime!
Prima quando c'era PO i media pubblici erano in loro mani,e dove erano questi 4 manifestanti ??
Lis,detto la volpe, e' un esempio lampante di giornalista filo PO.

PS: riguardo alla Germania 39-45 aggiungo che ha invaso la Polonia (spartizione con Unione Sovietica)
La Germania per questo motivo ha poco da insegnare alla Polonia.
Riguardo i socialisti si sa che hanno rubato tutti (Lega Nord compresa), pero' loro si sono messi piu' in evidenza con l'esule di Hammamet.
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 376
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#10 Messaggio da Baldy » lunedì 11 gennaio 2016, 8:31

sulle analisi polacche non metto bocca, anzi sono ben contento di leggere considerazioni di chi ci vive direttamente. Sull'esule tunisino invece mi trovi preparato. Sono i media che l'hanno messo in evidenza perchè in Italia il capro espiatorio è sempre andato di moda dai tempi dei tempi e ancora oggi funziona così. Il sistema di cui Craxi, grazie alla sua indiscutibile intelligenza, era venuto a capo era formato e alimentato da tutte le forze politiche che si erano abilmente spartite varie fette dello Stato e varie zone dello Stato. La Lega è un fenomeno successivo e tristemente imbarazzante, all'epoca di Craxi certi personaggi da fumetto non avrebbero mai avuto modo di arrivare a certe poltrone e a spartirsi certi poteri. Comunque è acqua passata ora abbiamo problemi ben più seri.
Credo che sia solo questione di tempo, sono saliti adesso sul carro dei vincitori e devono giustificare la vittoria promettendo cambiamenti epocali, poi torneranno sui loro passi. In Italia sono decenni che funziona così.
„Za wolność waszą i nasza”

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti