Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

Messaggio
Autore
Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 309
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#141 Messaggio da alekosds » sabato 14 ottobre 2017, 10:41

devo supporre, quindi, che ti trovi d'accordo con tutto il resto dell'intervista...
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1138
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#142 Messaggio da samuele192 » sabato 14 ottobre 2017, 11:31

Ho segnato solo una inesattezza nell'articolo.

Il tema e' la democrazia o il rosario ai confini ?
Qui rispondo solo sulla democrazia, se vuoi parlare dei rosario ai confini ho aperto un altro topic sulle esperienze di viaggio.

“La democrazia. Ogni giorno vediamo che il governo si applica a smontare un pezzo di democrazia. Tutto è organizzato per contrastare e superare alla fine la democrazia liberale per realizzare una sorta di democrazia populista. La direzione che il governo ha intrapreso sta riportando indietro la Polonia ai tempi del regime comunista”.

PiS e' contro gli ex-comunisti, ma la Polonia torna ai tempi del regime cominista.

“Provo orrore solo a pensarlo. Vedremo. Per ora mi domando con preoccupazione fin dove il Governo oserà spingersi. A parole il Governo dice di voler restare in Europa. In realtà fa di tutto per uscirne”.

Mi sembra che qui ci sia mala fede.
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1138
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#143 Messaggio da samuele192 » sabato 14 ottobre 2017, 13:47

“In Polonia ogni giorno ci sono manifestazioni contro le decisioni del governo e le leggi che sta approvando il Parlamento”.

Se ci sono le manifestazioni c'e' ancora la democrazia.

https://wiadomosci.wp.pl/bp-tadeusz-pie ... 610459265a
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 309
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#144 Messaggio da alekosds » sabato 14 ottobre 2017, 15:12

Ho postato l'articolo in questa discussione perche' il Cardinale in questione parla di quest'argomento partendo dalle motivazioni della manifestazione ai confini.
Inoltre sottolinea come la Chiesa polacca appoggi questo Governo facendo a tutti gli effetti quella che faceva la Chiesa italiana ai tempi della DC.
Il parallelo con il regime Comunista (che a mio avviso e' il fulcro dell'intervista) e' fatto proprio per sottolineare la graduale perdita di democrazia che stiamo vivendo; non per dire che sono alleati dei comunisti (questo pezzo l'hai volutamente interpretato male).

Non so quanto sia vero il fatto che la teoria Darwiniana sull'evoluzione e i riferimenti storici a Lech Wałęsa sia stati tolti dai programmi.

Sulla questione dei giornali si e' gia' discusso piu' volte.
Sulla questione degli investimenti tedeschi in Polonia pure (ma mi sembra che ognuno rimanga nelle proprie posizioni).

Sulla questione che il Governo Szydło stia facendo di tutto per uscire dall'Europa... beh non mi sembra ci sia malafede, vuole rimanere imponendo le proprie regole, esattamente quello che si accusa alla cattivissima Germania.

Sulla manifestazione ai confini non commento ne' qua ne' nel post che hai pubblicato.
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1138
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#145 Messaggio da samuele192 » venerdì 3 novembre 2017, 19:22

https://www.polskieradio.pl/9/299/Artyk ... e-asesorow

KRS non ha voluto ammettere nessuno dei 265 assessori che in futuro possono diventare i nuovi giudici dopo aver studiato duramente.
La motivazione e' che mancano i documenti che attestano la salute mentale di questi giovani e alcuni di loro hanno preso la multa per eccesso di velocita' !!
Provvedimento, secondo me, fatto apposta per non cambiare niente nella Giustizia.
Questi giovani secondo il KRS sono filo-PiS (non si sa per quale motivo visto che hanno studiato negli anni del governo PO-PSL)
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 309
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#146 Messaggio da alekosds » lunedì 13 novembre 2017, 8:45

http://www.ilpost.it/2017/11/12/foto-na ... i-polonia/

Qualcuno che ieri era a Varsavia puo' confermare quanto scritto nell'articolo?
O parliamo di invenzioni giornalistiche (come mi auguro).
Neofascisti che girano liberamente per le citta' urlando slogan xenofobi oltre a farmi schifo mi fanno paura.
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 309
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#147 Messaggio da alekosds » lunedì 13 novembre 2017, 14:20

upgrade:
http://www.globalist.it/world/articolo/ ... ebrei.html

"Roberto Fiore di Forza Nuova che ha postato sul Facebook dell'organizzazione la foto della piazza con un commento trionfante: " Più buia la notte, più luminosi i fuochi!"
e' vero?!?!?!
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

Avatar utente
Greenhouse
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 1193
Iscritto il: giovedì 19 aprile 2007, 22:18

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#148 Messaggio da Greenhouse » lunedì 13 novembre 2017, 14:35

Ci sono video e reportage da parte di vari giornalisti, sia polacchi che stranieri.
Io stesso ho visto vari video su una Polonia "pura, bianca e cattolica".
La marcia del 11 Novembre a Varsavia sta diventando sempre più un pretesto per questa gente per farsi vedere.
La cosa inquietante è il silenzio assenso del governo (anche se non ho sentito queste grandi proteste dall'opposizione) nonchè della chiesa, su cui evito di esprimermi pur avendo parecchio da dire.
La Polonia, soprattutto da quando governa il PiS, sta avendo una pericolosa deriva neonazista, questo non è il paese che conosco io.
Gli stadi e i social forum sono pericolosi focolai di odio, ho letto commenti aberranti che fioccano senza controllo.
Voglio proprio vedere la classe politica come intende affrontare il problema, ammesso che lo voglia.
Manifestazioni del genere DEVONO essere represse, chi ha inneggiato al nazismo DEVE essere arrestato e le organizzazioni filonaziste sciolte.
L'Europa ha vissuto, nel secolo scorso, due guerre mondiali, il fenomeno immigrazione sta portando il nostro continente a diventare una polveriera, qualcuno dovrà prendersi le responsabilità di quanto sta accadendo.
Non sminuire il problema, mai.
Immagine
Se sei nuovo/a, leggi prima il regolamento e la netiquette.

Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 385
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#149 Messaggio da Baldy » lunedì 13 novembre 2017, 15:23

alekosds ha scritto:
lunedì 13 novembre 2017, 14:20
upgrade:
http://www.globalist.it/world/articolo/ ... ebrei.html

"Roberto Fiore di Forza Nuova che ha postato sul Facebook dell'organizzazione la foto della piazza con un commento trionfante: " Più buia la notte, più luminosi i fuochi!"
e' vero?!?!?!
Parliamo della nazione che ha ospitato il campo di concentramento di Auschwitz. C'è davvero da avere i brividi

c'è da avere i brividi leggendo queste atrocità. Fermo restando che roberto fiore è un disperato in cerca di foto da mettere su facebook, che forza nuova è un club più che una forza politica e che probabilmente i polacchi neanche sapevano chi fosse roberto fiore. Detto questo non so nulla del movimento polacco ma sicuramente il sito in questione non ha ben chiara la storia o come tutti i comunisti/sinistrorsi/compagni fanno finta di non sapere e si ricordano solo le cose che li riguarda.
La Polonia che ospita i campi di concentramento cosi come si ospitano i campionati del mondo, peccato che la storia è purtroppo ben altra.
„Za wolność waszą i nasza”

Avatar utente
mada
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 25
Iscritto il: martedì 2 settembre 2008, 19:27

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#150 Messaggio da mada » lunedì 13 novembre 2017, 17:09

Riprendo il commento che ho trovato sotto l'articolo che avete postato:

''A me vengono i brividi quando leggo gli articoli stranieri, come il vostro, scritti dalle persone che non sanno nulla riguardo il nazionalismo polacco, la storia polacca e non conosco la nostra situazione. E' una vergogna per il giornalismo quando ci sono i titoli come il vostro: orrore fascista. Incredibile.
Per la prima cosa, bisogna che leggete qualcosa di piu' rigurdo il termine nazionalismo. Nazionalismo tedesco, italiano, ucraino sono completamente diversi da quello polacco.
Seconda cosa, cosa siete diventati voi italiani, se per voi una festa patriota in cui partecipa circa 100.000 persone, tante famiglie, le persone anziane e tanti giovani con migliaia di bandiere è un orrore??? Vi fa cosi schifo che per un popolo la bandiera della patria è un simbolo importante?
L'ultima cosa: gli slogan non sono razzisti, solo guardando l'Europa occidentale polacchi non vogliono vivere in un mondo con il terrore, paure ed attentati.

Ho partecipato nella marcia. E' stata una bellissima esperienza, piena di energia incredibile. Ho visto tantissime famiglie, piccoli bambini, anziani. Ho visto un popolo che sa e saprà mantenere la sua identità, tradizione e tutte virtù che stanno sulle basi della nostra civilizzazione''

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti