Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

Messaggio
Autore
eupremioguada
Mały Małysz
Mały Małysz
Messaggi: 147
Iscritto il: martedì 23 ottobre 2007, 19:09

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#21 Messaggio da eupremioguada » giovedì 14 gennaio 2016, 17:51

Ho rispetto per tutti quegli italiani che vivono e lavorano stabilmente in varie città della Polonia, leggo attentamente tutti i loro commenti e mi aiutano a capire meglio l'attuale Polonia.
Sono profondamente rattristato e deluso dalla scelta politica verso destra operata dall'elettorato polacco.Non so se l'attuale governo riuscirà a mantenere le promesse fatte durante la passata campagna elettorale.
Non so quanto tempo ancora la UE farà passare prima di ricordare alla Polonia certi obblighi e atteggiamenti in merito alle questioni riguardanti le libertà in generale, l'inquinamento, la quota di rifugiati, ecc.
In tutta questa vicenda mi sconcerta l'appoggio assoluto della Chiesa polacca all'attuale governo Non ho parole per ciò che ha dichiarato Dziwisz di recente.L'Episcopato polacco è anni luce lontano dalle idee e dalla teologia di Papa Francesco.Wojtyla si starà rivoltando da tempo nella tomba.
Ho modo di partecipare di tanto in tanto ai commenti su articoli pubblicati online da Fakty.Interia.pl e lì viene fuori , oltre alla rabbia e risentimento, l'odio , l'ignoranza e la volgarità di tantissimi commentatori polacchi verso gli ebrei, l'Occidente in generale, la Germania in particolare, gli USA ,ecc.
Mi chiedo di questo passo dove vuole andare la Polonia .Finirà con l'isolarsi da tutto e da tutti.
Greenhouse ha scritto saggiamente" Se ciò renderà la Polonia un paese migliore, allora ben venga, altrimenti saranno i polacchi stessi a decidere un nuovo cambiamento".
Una cosa è certa:l'estremizzazione di certe posizioni della Polonia non le faranno guadagnare stima , consenso e appoggio nei rapporti internazionali.
Ho iniziato a conoscere la Polonia e i polacchi nel lontano 1968 quando mi ci recai con il treno da Brindisi per conoscere la mia futura consorte .Molti polacchi mi dicevano allora e successivamente che vivevo nel Paese di Mussolini, dei fascisti, dei disoccupati, della mafia,ecc.Ho sofferto molto per gli stereotipi con i quali molti di loro ragionavano con me di varie questioni.
Non mi capacito ancora che ora loro stiano vivendo una esperienza politica agli antipodi del socialismo reale .

eupremioguada
Mały Małysz
Mały Małysz
Messaggi: 147
Iscritto il: martedì 23 ottobre 2007, 19:09

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#22 Messaggio da eupremioguada » mercoledì 20 gennaio 2016, 20:11

Samuele 192, fai troppe domande, sei schierato partiticamente e, anche se vivi ora in Polonia, noto che non vuoi o non riesci ad essere obbiettivo sulle cose polacche.Non so quanti anni tu abbia.Comunque , ho piacere lo stesso a leggerti.

Avatar utente
WlocH
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 477
Iscritto il: giovedì 29 gennaio 2009, 20:02

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#23 Messaggio da WlocH » giovedì 21 gennaio 2016, 10:17

Penso anch'io che tu sia troppo pro Kaczor i Antoni, Samuele ;)
Devo fare una precisazione: PiS con la riforma della scuola ha dato la facoltà ai genitori di scegliere se mandarli a 6 o 7 anni. Era PO che voleva obbligare tutti i bambini ad iniziare la scuola a 6 anni.
Secondo me a 6 anni sarebbe meglio, però so che la maggiorparte dei genitori polacchi preferisce mandare i figli a scuola 7 anni.
I'm just living the dream! :-P

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 327
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#24 Messaggio da alekosds » domenica 29 maggio 2016, 8:31

Mi inserisco in questa discussione perche' e' veramente interessante (anche se tralasciata da qualche mese).

Per quanto riguarda la situazione politica in Polonia:
1. La Polonia dovrebbe ringraziare l'Europa perche' grazie ai suoi fondi sono state fatte cose che non si sarebbe potuta permettere, penso in primis alle autostrade, poi alla ristrutturazione di parecchie citta' e di parecchi centri storici.
2. L'attuale parlamento e' stato eletto democraticamente quindi PO dovrebbe chiedersi dove erano i propri elettori il giorno delle elezioni invece di gonfiare i numeri delle piazze (ricordo che ha votato a stento il 50% percento degli aventi diritto).
3. La Polonia negli ultimi anni ha avuto una crescita notevole e grazie a questa l'Europa ha investito nel territorio, grazie a questa crescita e alla tassazione avvantagiante molte multinazionali hanno deciso di mettervi la propria base (e molti di noi, me compreso, lavorano in queste realta')... non capisco quindi la disaffezione nei confronti dei politici precedenti.

Per quanto riguarda la situazione clericale in Polonia:
1. Sono un cattolico praticante ma qua mi sento un pesce fuor d'acqua. La Chiesa (la mia Chiesa) e' ricca di persone ma povera di carita' e comprensione.
2. In molte parrocchie non vengono battezzati i bambini se i genitori non sono sposati in Chiesa... questa regola nella Chiesa Cattolica non esiste.
3. Nella TV pubblica c'e' una trasmissione che si chiama Ziarno ed e' preparata proprio dalla Chiesa, io evito accuratamente di farla vedere alle mie figlie perche' non fa catechismo ma e' solo pubblicita'... come se Gesu' avesse bisogno di creativi piuttosto che di testimoni.
4. Samuele ha chiesto: "e se fosse Francesco ad allontanarsi?"... Se fosse Papa Francesco che stesse "scristianizzando" la Chiesa allora e' in buona compagnia perche' Lui sta portando a termine il lavoro dei suoi predecessori da Giovanni XXIII in poi... tra questi c'e' anche il papa polacco.

In breve sulla situazione politica italiana:
Per chi crede che il governo attuale non sia stato votato da nessuno lo invito a leggere l'articolo 92 della Costituzione Italiana... poi sull'operato che ognuno abbia la propria opinione ma su quel punto e' inattaccabile.
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 594
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#25 Messaggio da GioJos » domenica 29 maggio 2016, 12:09

alekosds ha scritto:Mi inserisco in questa discussione perche' e' veramente interessante (anche se tralasciata da qualche mese).

Per quanto riguarda la situazione politica in Polonia:
1. La Polonia dovrebbe ringraziare l'Europa perche' grazie ai suoi fondi sono state fatte cose che non si sarebbe potuta permettere, penso in primis alle autostrade, poi alla ristrutturazione di parecchie citta' e di parecchi centri storici.
.
La Polonia è al primo posto come impiego dei fondi strutturali della UE. Bravi loro, ad essere così efficienti (nel nostro meridione, per esempio, tornano indietro più della metà dei fondi destinati) e meritano i più sinceri complimenti.
Tuttavia dubbio non v'è che la Polonia abbia tratto grandi benefici dalla UE (non solo a livello economico ma anche sociale e di definitiva emancipazione dal giogo russo) e questo voltare le spalle in un momento di crisi è alquanto vergognoso
2. In molte parrocchie non vengono battezzati i bambini se i genitori non sono sposati in Chiesa... questa regola nella Chiesa Cattolica non esiste.
Vero.
E, questa sì!, è un opera di concreta scristianizzazione. Quando i primi, autentici cristiani battezzavano il popolo nelle acque del Giordano, Cristo compreso, non chiedevano certo della situazione familiare né documenti d'identità.
Peraltro, se G. Battista lo avesse fatto, probabilmente anche lo stesso Cristo avrebbe riscontrato problemi, stante "l'anomalia" della sua nascita.
Il che dimostra che, come per le altre religioni, il fanatismo o fondamentalismo dell'applicazione religiosa si trasforma de facto in una negazione della religione stessa a cui si riferiscono

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 327
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#26 Messaggio da alekosds » domenica 29 maggio 2016, 14:11

GioJos ha scritto: Il che dimostra che, come per le altre religioni, il fanatismo o fondamentalismo dell'applicazione religiosa si trasforma de facto in una negazione della religione stessa a cui si riferiscono
Noi cattolici pero' siamo molto bravi a vedere i difetti neglialtri: e' piu' facile veder la pagliuzza nell'occhio del vicino che la trave nel nostro.
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 327
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#27 Messaggio da alekosds » lunedì 30 maggio 2016, 10:17

Caro Samuele,
Se capisco bene sei un Cattolico che non ha accettato il cambiamento che c'e' stato in 100 anni...

Se cosi' fosse, quindi, ti chiedo scusa di essere intervenuto in questa discussione, la religione di cui faccio parte e' un'altra.

Con rispetto.
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

Avatar utente
WlocH
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 477
Iscritto il: giovedì 29 gennaio 2009, 20:02

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#28 Messaggio da WlocH » lunedì 30 maggio 2016, 10:58

alekosds ha scritto:Per quanto riguarda la situazione clericale in Polonia:
1. Sono un cattolico praticante ma qua mi sento un pesce fuor d'acqua. La Chiesa (la mia Chiesa) e' ricca di persone ma povera di carita' e comprensione.
Penso non si dovrebbe parlare di religione in un forum e poi la fede è qualcosa di personale che uno ha e può sentire...
Comunque visto che sembra tu voglia farci una lezione avanzata di catechismo ;), mi sorprende la tua frase che ho citato: quante volte hai partecipato ad una messa in chiesa qui in Polonia? Te lo chiedo perchè leggendoti direi poche volte :shock:
Inanzitutto si notano 2 grandi differenze con l'Italia:
1. La gente in chiesa e fuori se ne sta tranquillamente in piedi anche 2 ore di fila, per esempio giovedì scorso per il Boże Ciało.
2. Alla fine della messa, la maggiorparte delle persone che siano giovani o meno, rimangono qualche minuto al loro posto per pregare in silenzio.
Quindi sono d'accordo con Samuele.
P.S.: La prima volta che ho partecipato ad una funzione religiosa in chiesa in Polonia è stato nel 2001 in occasione della Wielkanoc.
Penso sia meglio rientrare in topic e chiudere questa discussione sulla religione ;).
I'm just living the dream! :-P

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 327
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#29 Messaggio da alekosds » lunedì 30 maggio 2016, 12:58

WlocH:

Prima di rispondere ho letto tutti i commenti e ho scritto le mie considerazioni su tutti i punti discussi (non ho tirato fuori all'improvviso quest'argomento).

Se leggi il mio commento non ho trattato solo l'argomento religioso ma anche quello politico con cui si e' partiti.

Non voglio fare lezioni di catechismo ho descritto le mie sensazioni e a Messa vado ogni domenica (e anche piu' volte la settimana se lo ritengo necessario).

Non aggiungo altro visto che poi si esce fuori tema e il buon moderatore ci.... :mazza: ... sgrida :D

P.S. non sono daccordo con Samuele... ma, tranquilli, non pretendo di aver ragione.
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 594
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Pericolo di perdita della democrazia in Polonia!

#30 Messaggio da GioJos » lunedì 30 maggio 2016, 17:52

samuele192 ha scritto: Posso dire che non sono cattolico come alcuni premier e presidenti italiani che si definiscono cattolici e approvano o firmano certe leggi.
Mi par di capire che tu ti riferisca alla recente legge sulle Unioni Civili, giusto?
E, se la risposta è sì e giusto per tornare al tema del thread, probabilmente sei d'accordo con la recente stretta che il Governo polacco ha applicato sulla Fivet (*), intuisco bene?


* Fivet = Fecondazione assistita

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite