SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

Messaggio
Autore
Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 385
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#51 Messaggio da Baldy » giovedì 31 agosto 2017, 16:32

grazie ! con il traduttore automatico riesco a capire lo stesso...pensavo mi facesse un barbecue !!! invece ho capito il senso
„Za wolność waszą i nasza”

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#52 Messaggio da GioJos » giovedì 31 agosto 2017, 18:39

samuele192 ha scritto:http://bologna.repubblica.it/cronaca/20 ... 174222385/

La Repubblica ha inventato queste dichiarazioni della ragazza polacca.

https://www.wprost.pl/kraj/10073109/Slo ... diami.html
Che i media italiani siano penosi è cosa risaputa, anche se poi nel resto del mondo non è che vada tanto meglio (vedi le lamentele del tuo amico Trump verso quella Usa). Ma che a protestare per manipolazioni mediatiche sia questo (s)Governo fa un po' ridere.
Si potrebbe dire, anzi, che chi di spada ferisce, di spada ferisce :mrgreen:
A parte questo, nello specifico, è appurato che sia falsa l'attribuzione di una dichiarazione diretta della ragazza polacca, tutto da smentire che lo abbia in effetti detto alla persona (intervistata) che la visita

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1138
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#53 Messaggio da samuele192 » giovedì 31 agosto 2017, 19:16

''Quando però le hanno letto le dichiarazioni del vice ministro della Giustizia polacco, Patryk Jaki, che invocava "la pena di morte e la tortura per le bestie di Rimini", rinfacciando agli italiani di essere di manica larga con gli immigrati, lei ha scosso la testa: "Le solite strumentalizzazioni politiche, da questo punto di vista la Polonia non è diversa dall’Italia"

1- Il vice ministro Jaki non ha mai detto che gli italiani sono di manica larga con gli immigrati
2- La ragazza polacca come puo' aver detto "Le solite strumentalizzazioni politiche, da questo punto di vista la Polonia non è diversa dall’Italia"
Visto che non conosce nemmeno la lingua italiana,come fa a sapere se ci sono strumentalizzazioni politiche in Italia!
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#54 Messaggio da GioJos » venerdì 1 settembre 2017, 17:50

samuele192 ha scritto:''Quando però le hanno letto le dichiarazioni del vice ministro della Giustizia polacco, Patryk Jaki, che invocava "la pena di morte e la tortura per le bestie di Rimini", rinfacciando agli italiani di essere di manica larga con gli immigrati, lei ha scosso la testa: "Le solite strumentalizzazioni politiche, da questo punto di vista la Polonia non è diversa dall’Italia"

1- Il vice ministro Jaki non ha mai detto che gli italiani sono di manica larga con gli immigrati
2- La ragazza polacca come puo' aver detto "Le solite strumentalizzazioni politiche, da questo punto di vista la Polonia non è diversa dall’Italia"
Visto che non conosce nemmeno la lingua italiana,come fa a sapere se ci sono strumentalizzazioni politiche in Italia!
Se è per questo io non sono mai stato negli Usa, tuttavia posso tranquillamente affermare che lì ci sono strumentalizzazioni politiche. E se vuoi smentire me, prima devi smentire il tuo amico Trump. :mrgreen:

Ciò detto, fammi un po' capire. Tu dici sopra che:
Il vice ministro Jaki non ha mai detto che gli italiani sono di manica larga con gli immigrati
Quindi l'altra frase, ossia
che invocava "la pena di morte e la tortura per le bestie di Rimini"
invece l'ha detta?
Confermi?

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1138
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#55 Messaggio da samuele192 » lunedì 4 settembre 2017, 17:22

@GioJos: il vice ministro Patrik Jaki (amico di HGW,sindaco di Warszawa!) ha detto personalmente di essere favorevole alla pena di morte,
ma in Polonia la pena di morte non c'e', per cui trovami la dichiarazione che Jaki dice che gli italiani sono di manica larga con gli immigrati.
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#56 Messaggio da GioJos » lunedì 4 settembre 2017, 17:56

samuele192 ha scritto:@GioJos: il vice ministro Patrik Jaki (amico di HGW,sindaco di Warszawa!) ha detto personalmente di essere favorevole alla pena di morte,
ma in Polonia la pena di morte non c'e', per cui trovami la dichiarazione che Jaki dice che gli italiani sono di manica larga con gli immigrati.
Nuovo articolo de La Repubblica:
http://bologna.repubblica.it/cronaca/20 ... P6-S1.8-T1
In particolare:
Il viceministro della Giustizia di Varsavia aveva già chiesto "la pena di morte e torture pere quelle bestie".
Al di là della boutade della richiesta di estradizione (lo sanno anche i bambini che il reato va perseguito dove viene commesso), usata appunto come strumentalizzazione politica: l'ennesima, è vera o no questa affermazione?
Se è vera, la cosa è gravissima! altro che le interviste de La Repubblica

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1138
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#57 Messaggio da samuele192 » lunedì 4 settembre 2017, 18:09

Visto che il reato va perseguito dove viene commesso mi spieghi cosa fa la procura di Roma sul caso Regeni ?
http://www.repubblica.it/esteri/2017/03 ... 160619497/
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 309
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#58 Messaggio da alekosds » lunedì 4 settembre 2017, 21:57

@Samuele La procura di Roma chiede una rogatoria non l'estradizione di presunti colpevoli.
Inoltre il caso Regeni e' particolare perche' sono state occultate prove, e la ricerca dei colpevoli e' avvenuta in maniera sommaria (per stessa ammissione delle autorita' Egiziane). Insomma si spinge l'Egitto a collaborare senza prevaricarne l'autorita' sull'avvenuto.
Nel caso di Rimini, invece, la Polizia italiana ha accettato l'aiuto di quella polacca e si e' arrivati all'individuazione dei colpevoli, l'estradizione non ha senso e sarebbe da considerarsi una prevaricazione d'autorita'. Inoltre i soggetti in questione non hanno chiesto la protezione dello Stato Italiano. Verranno processati e poi se ne discutera'. Se c'e' una procura polacca che sta seguendo il caso fara' le sue valutazioni e in caso chiedera' rogatorie o riesamini del caso.
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1138
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#59 Messaggio da samuele192 » martedì 5 settembre 2017, 8:21

@Ale: grazie per la spiegazione.
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 568
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: SITUAZIONE DEI MEDIA IN POLONIA

#60 Messaggio da GioJos » martedì 5 settembre 2017, 17:52

Resta comunque la gravità delle dichiarazioni di un esponente di un Governo facente parte della UE. Dichiarazioni così, con auspicio della pena di morte e addirittura di tortura, sono indegne anche per un Paese del terzo mondo

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti