Una giornata a Lublino

Rispondi
Messaggio
Autore
Avatar utente
Andre
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 916
Iscritto il: sabato 26 maggio 2007, 21:49

Una giornata a Lublino

#1 Messaggio da Andre » martedì 17 aprile 2012, 14:33

Dopo Pasqua ne ho aprofittato per fare un giretto da solo per la città polacca più grande ad est della Vistola.

Varsavia e Lublino distano circa 160km e sono collegate dalla strada 17 (E372), statale tutta ad una sola corsia per senso di marcia (allungando di molto quindi i tempi di percorrenza) che diventa a due corsie per un piccolo tratto nei pressi di Garwolin. Lublino, capitale dell'omonimo voivodato, conta poco più di 350mila abitanti ed è frequentata sia da turisti che da studenti perchè sede della locale università. La città si trova ad un centinaio di km sia dal confine ucraino sia da quello biolorusso e durante la seconda guerra mondiale divenne un centro di raccolta per lo sterminio di massa, soprattutto della popolazione ebrea.

Mi avvio in solitaria, proprio come piace a me per meglio "tuffarmi" nella vita locale, verso il centro della città. Mi trovo subito in Krakowskie Przedmieście, che come a Varsavia è una delle vie più importanti e dove si trova un bello e prestigioso hotel che ricorda molto sia il Bristol della capitale polacca che il Principe di Piemonte di Viareggio. Qui si trova anche la piazza Litewski con al centro la statua di Józef Piłsudski, mentre camminando ancora verso la zona pedonale della via si arriva alla Brama Krakowska (Porta di Cracovia) che con il suo stile gotico introduce nel centro storico.

A destra della stare miasto si trova la Cattedrale dell'arcidiocesi di Lublino. Il Rynek, cioè la Piazza del Mercato che in Polonia è la zona principale del centro storico, con al centro la sede del Comune e del Tribunale reale e attorno altri edifici in vari stili diversi, tra cui anche una casa armena che si differenzia dalle altre per i suoi particolari ornamenti. Proseguendo lungo la via Zamkowa si arriva al Castello Reale voluto da Casimiro III il Grande nel XII secolo dove dentro si può visitare la Cappella gotica dei Tre santi, la Torre e diversi quadri all'interno del museo.

Sceso dalla notevole scalinata che si trova davanti al castello, mi sono avvicinato alla stazione degli autobus incuriosito dalla presenza di uno strano mercato locale e da edifici piuttosto vecchi. Passeggiare in questa zona per chi come me ama la volgarità (in accezione Fantozziana, assolutamente non offensiva e parola che ha "coniato" un nostro forumista e mio amico da diversi anni) è davvero una forte emozione. :lol: Davanti alla stazione si trovano banchetti dov'è possibile acquistare calzini, scarpe, oggetti strani e cibo di dubbia provenienza, gestiti da anziane signore, molte ucraine o russe. Girando per il mercato che circonda edifici malmessi, ai vari banchetti di cianfrusaglie si alternano fiorai e numerosi ragazzi che, nascondendole in grossi sacchetti, vendono sigarette anche queste di dubbia provenienza. :)
Preso dall'esaltazione dovuta al posto, mi incammino per le strade vicine. Visto che non c'è più niente decido di fare il percorso a ritroso ripercorrendo tutto il centro storico e passeggiando nel giardino che si trova al di sotto.

Giunta l'ora di pranzo, mangio qualcosa concedendomi un meritato riposo. Ripreso il cammino mi avvio nella parte un po' più nuova della città dove si trova il centro commerciale Lublin Plaza e altri negozi. La città è affollata e si trovano anche diversi studenti stranieri. A questo punto però è giunta la mia ora e devo tornare a Varsavia, la gita è finita!

Devo dire che Lublino è piuttosto interessante. I vecchi edifici non ristrutturati, alcuni in stato di abbandono, lasciano conservare un particolare clima di antico che le attribuisce un fascino tutto suo. Passeggiando per il centro ho avuto la sensazione che il tempo si fosse fermato. ;)
La varietà nello stile del centro storico e parte della città, causata dalle varie presenze straniere che l'hanno coinvolta nel corso dei secoli (soprattutto tedesche, italiane, ebraiche, armene) e dalla vicinanza con l'Ucraina rende davvero Lublino meritevole di una giornata di visita.
Immagine
Se sei nuovo/a, leggi prima il regolamento e la netiquette.
Jeśli jesteś nowy/a, najpierw przeczytaj regulamin i netykietę.

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1135
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Una giornata a Lublino

#2 Messaggio da samuele192 » martedì 17 aprile 2012, 16:31

Bella citta' Lublin,merita sicuramente una visita.
Io sono stato nel 2005,ricordo la strada che da Warszawa va verso Lublin con le finte macchine della polizia ai lati della strada.
Ci sono ancora ?
Aggiungo che essendo citta' universitaria (si sono due o tre Universita'),come da te detto Andre,ci abitano tanti studenti e nell'universita' cattolica di Lublin aveva insegnato anche Karol Wojtyla.

Ricordo poi il giardino Sassone,Ogrod Saski nel quale si puo' riposarsi e rinfrescarsi nelle giornate estive.
A fine anno, 2012, dovrebbero aprire l'aeroporto di Lublin.

Ps:La citta' polacca piu' grande ad est della Vistola sarebbe Leopoli,oggi pero' in territorio ucraino.
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

mia77
Esordiente - Debiutant
Esordiente - Debiutant
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 17 novembre 2011, 11:01

Re: Una giornata a Lublino

#3 Messaggio da mia77 » mercoledì 18 aprile 2012, 21:20

Ciao Andre!!!!!Hotel Pirincipe di Piemonte a Viareggio lo conosco bene!!!!!!!!Sei di Viareggio Andrè?Io abito in Toscana e a Viareggio ci lavoro!!!!!

Avatar utente
Andre
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 916
Iscritto il: sabato 26 maggio 2007, 21:49

Re: Una giornata a Lublino

#4 Messaggio da Andre » giovedì 19 aprile 2012, 9:55

@Samuele: le finte macchine della polizia non le ho trovate (viaggio spesso in macchina in Polonia e non le vedo più :( ), in compenso ho trovato una vera Alfa della policja...anticipata da un avviso sentito alla cb radio che metteva in guardia. 8)

@Mia: sono di Pistoia (e Varsavia :P ), ma ho anche una casa al mare perchè mio padre e tutti i parenti da parte paterna sono di Viareggio.
Immagine
Se sei nuovo/a, leggi prima il regolamento e la netiquette.
Jeśli jesteś nowy/a, najpierw przeczytaj regulamin i netykietę.

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1135
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Una giornata a Lublino

#5 Messaggio da samuele192 » venerdì 20 aprile 2012, 15:54

Andre ha scritto:@Samuele: le finte macchine della polizia non le ho trovate (viaggio spesso in macchina in Polonia e non le vedo più :( ), in compenso ho trovato una vera Alfa della policja...anticipata da un avviso sentito alla cb radio che metteva in guardia. 8)
Quindi tu Andre,saresti uno di quelli automobilisti che viaggiano con un'auto con antenna cb,che sfrecciano a 150 km/h
(su strade con limite 100 km/h),poi di colpo rallentano,e poco tempo dopo lungo la strada immancabilmente si incontra un'auto della polizia !
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

Avatar utente
Andre
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 916
Iscritto il: sabato 26 maggio 2007, 21:49

Re: Una giornata a Lublino

#6 Messaggio da Andre » venerdì 20 aprile 2012, 16:19

samuele192 ha scritto:
Andre ha scritto:@Samuele: le finte macchine della polizia non le ho trovate (viaggio spesso in macchina in Polonia e non le vedo più :( ), in compenso ho trovato una vera Alfa della policja...anticipata da un avviso sentito alla cb radio che metteva in guardia. 8)
Quindi tu Andre,saresti uno di quelli automobilisti che viaggiano con un'auto con antenna cb,che sfrecciano a 150 km/h
(su strade con limite 100 km/h),poi di colpo rallentano,e poco tempo dopo lungo la strada immancabilmente si incontra un'auto della polizia !
Assolutamente no!
Ad ogni modo non guidavo io, ma mio cognato che doveva andare a lavoro a Lublino. E comunque lui è bravo alla guida senza recare pericolo per sè e per gli altri; rispetta i limiti, a parte qualche occasione (chi rispetta i limiti alla perfezione o non sorpassa mai camion lenti?? :wink: ), la cb radio la usa solo per tenersi informato. Ed entrambi non sopportiamo chi guida come hai scritto tu!!!

Io invece la cb radio nella mia macchina non ce l'ho, infatti quest'estate mi son beccato una multa per eccesso di velocità perchè mi era sfuggito un clamoroso limite a 50 in mezzo al nulla :? (in questo caso mi sarebbe tornata utile la cb radio!)
Immagine
Se sei nuovo/a, leggi prima il regolamento e la netiquette.
Jeśli jesteś nowy/a, najpierw przeczytaj regulamin i netykietę.

samuele192
Collaboratore
Collaboratore
Messaggi: 1135
Iscritto il: domenica 13 maggio 2007, 21:21

Re: Una giornata a Lublino

#7 Messaggio da samuele192 » venerdì 20 aprile 2012, 17:21

La cb radio non ce l'ho,ma sarebbe veramente utile.
A volte su strade tangenziali,tipo vicino Czestochowa verso Warszawa,dove il limite e' 100 km/h,non c'e' nessuno che rispetta il limite,
e a volte avere vicino qualcuno con il radio cb mi e' stato utile.
E' difficile rispettare i limiti sempre.Io faccio tre volte l'anno Vicenza-Suwalki e quest anno mi sono preso la multa in rep.Ceca,
due anni fa in Polonia,e 3 anni fa in Slovacchia.
Sempre in citta',in Polonia perfino in un piccolo villaggio,sempre con limite 50 km/h.
Basta la tabella verde con il nome della citta' il limite e' 70 km/h,se puoi successivamente c'e' anche la tabella con il disegnetto delle case
il limite diventa 50 km/h.
In rep.Ceca si erano nascosti con la macchina dietro la fermata dell'autobus,e con l'autovelox sotto la fermata,
piu' imboscati non si puo',all'inizio della città.
Qui c'era solo la tabella con il nome della citta',e il vigile mi ha detto che era terreno edificato,per cui 50 km/h.
In Polonia capita che i tir ti sorpassino se non si va ad un'andatura adeguata anche su strade statali ad una corsia per senso di marcia !
Veneziani gran signori,Padovani gran dotori,Vicentini magna gati,Veronesi tuti mati,Trevisani pan e tripe,Rovigoti baco e pipe,i Cremaschi fa cojoni,i Bressan tajacantoni,ghe n’è anca de pì tristi:Bergamaschi brusa cristi.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite