Accoglienza dei migranti

Messaggio
Autore
Avatar utente
WlocH
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 477
Iscritto il: giovedì 29 gennaio 2009, 20:02

Re: Accoglienza dei migranti

#211 Messaggio da WlocH » mercoledì 29 novembre 2017, 7:03

Cerchiamo di non prendere come oggetto di discussione articoli di libero...
P.S.: Chi è il suo direttore? olindo sallusti per caso?
I'm just living the dream! :-P

Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 413
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Accoglienza dei migranti

#212 Messaggio da Baldy » mercoledì 29 novembre 2017, 17:05

si va bene, non è l'articolo che è importante ne tantomeno sallusti o chi per lui. Da valutare sono le presunte politiche migratorie degli altri paesi (sempre che siano vere o perlomeno vicino alla realtà) . Di base l'idea israeliana non è cosi disumanitaria come si vuol credere. Il problema è che se ragioniamo solo per ideali non si va da nessuna parte se non all'autodistruzione. Se non si fanno i conti con la realtà ma si vive su un mondo a parte è impossibile arrivare a conclusioni logiche.
„Za wolność waszą i nasza”

Avatar utente
WlocH
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 477
Iscritto il: giovedì 29 gennaio 2009, 20:02

Re: Accoglienza dei migranti

#213 Messaggio da WlocH » mercoledì 29 novembre 2017, 18:12

Su questo mi trovi d’accordo Baldy ;)
I'm just living the dream! :-P

Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 413
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Accoglienza dei migranti

#214 Messaggio da Baldy » mercoledì 13 dicembre 2017, 20:36

„Za wolność waszą i nasza”

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 593
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Accoglienza dei migranti

#215 Messaggio da GioJos » lunedì 18 dicembre 2017, 17:34

Fermo restando che "La Gabbia" è più o meno l'equivalente televisivo di ciò che Libero è per la carta stampata, il tutto centra 'na cippa con il problema dei profughi richiedenti asilo

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 593
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Accoglienza dei migranti

#216 Messaggio da GioJos » giovedì 21 dicembre 2017, 17:48

samuele192 ha scritto:
mercoledì 20 dicembre 2017, 16:41
L'UE ha un altro problema dopo il gruppo di VIsegrad adesso si e' aggiunta l'Austria che non vuole il ricollocamento dei profughi.
L'Austria vuole poi dare la cittadinanza ai sudtirolesi,senza ius soli !!
Anche l'illuminato re d'Europa Donald Tusk (che cambia spesso posizione sui migranti,come il suo partito) e' stato criticato per la sua posizione qualche giorno fa.
Tipico comportamento dei governi populisti e tendenti alla destra etrema. Il punto è che, primo ti sbagli sui profughi in quanto proprio ieri Kurz ha affermato che, pur non cosiderando la cosa come soluzione ideale (chi pensa che lo sia?), accettano comunque le quote ( http://www.notiziegeopolitiche.net/aust ... uropeista/ ), due che lo s-Governo polacco che tu così appassionatamente sostieni si dimostra ben peggiore di quello austriaco (la questione profughi ne è la prova).
Il che conferma quanto ho sempre sostenuto a riguardo (ossia la somiglianza con formazioni come quelle de La Pen & C.)

P.S. Tusk stavolta non è stato illuminato. E per una volta lo critico anch'io

GioJos
Italo-Polacco ad honorem
Italo-Polacco ad honorem
Messaggi: 593
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:30

Re: Accoglienza dei migranti

#217 Messaggio da GioJos » venerdì 22 dicembre 2017, 18:02

Curioso: avevo messo la questione Tusk nel P.S: hai risposto solo a quello...
Ciò detto, non entusiasmarti troppo. Ho detto che per una volta lo critico anch'io, nulla di più.
Perché, anche se son dichiaratamente, orgogliosamente di parte, quando la mia parte fa cose che non condivido mi permetto il lusso di criticarla. Tu ce la fai a fare lo stesso?

Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 413
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Accoglienza dei migranti

#218 Messaggio da Baldy » lunedì 25 dicembre 2017, 12:05

I paesi nordici sono i piu esposti alla criminalizzazione essendo poco avezzi ad avere a che fare con criminali veri. Però sono quelli piu pragmatici riuscendo ad affrontare i problemi senza la,benda ideologica. Di certo aver lasciato la porta aperta non è stata una grande idea e ora se ne stanno accorgendo un po tutti.
„Za wolność waszą i nasza”

Avatar utente
alekosds
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 327
Iscritto il: martedì 13 marzo 2012, 13:57

Re: Accoglienza dei migranti

#219 Messaggio da alekosds » martedì 26 dicembre 2017, 10:16

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Anders_Breivik
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Attenta ... n_Norvegia

I criminali sono criminali, la religione, l'etnia, il credo politico o qualsiasi altra etichetta non influisce piú di tanto. O sei un criminale o non lo sei.

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Nizza

A Nizza sono morte 9 persone in più rispetto alla Norvegia... visto che il cristiano Norvegiese ha fatto meno vittime dell'arabo musulmano é meglio?

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Omicidi ... _Di_Matteo
La gente che ha ucciso e sciolto nell'acido questo bambino é italiana... come noi... questi sono meglio perché italiani e cattolici?
"Se la gente dovesse scegliere tra la libertà e i sandwiches, sceglierebbe i sandwiches” John Boyd Orr

Avatar utente
Baldy
Biało-czerwony
Biało-czerwony
Messaggi: 413
Iscritto il: sabato 28 giugno 2014, 12:40

Re: Accoglienza dei migranti

#220 Messaggio da Baldy » mercoledì 27 dicembre 2017, 12:07

ci sono dati che nessuno raccoglierà mai, perchè difficilmente confutabili. La religione, l'etnia e la provenienza influiscono e tanto nei comportamenti delle persone, ciò che per te un determinato comportamento è inaccettabile per un'altra etnia, religione, provenienza è assolutamente normale. Non riconoscere questo vuol dire non essere imparziali nei propri giudizi. Se c'è qualcuno che ti scioglie nell'acido probabilmente appartiene a qualche associazione mafiosa non certo ad una gang giovanile che per affermarsi ha bisogno di notorietà e non di silenzio. Ci sono dinamiche universalmente note ma tendenzialmente poco attenzionate da chi pretende di fare informazione. Di certo l'immissione incontrollata e quindi non gestita di una quantità considerevole di persone di estrazione sociale provenienza e cultura profondamente diversa non può non avere un impatto in una società consolidata e fondata per la sua gran parte sul rispetto atavico delle regole. Anche questo fatto non riconoscerlo denota poca imparzialità. Probabilmente chiunque in determinate condizioni di vita arriverebbe a compiere reati pur di sopravvivere e non è questione di colore della pelle o di etnia o di religione ma solo questione di necessità a cui far fronte. Vivendo poi in una società apparentemente opulenta e di non facile comprensione per uno che non ci è mai vissuto ed è cresciuto lontano da tutto, la frustrazione aumenta in modo esponenziale. Poi si i reati li compie chiunque è vero ma a determinate condizioni diventa solo una scusa su cui trincerarsi per non affrontare i problemi e lasciare agli altri gli effetti, con sano egoismo di chi critica e giudica dalla propria torre d'avorio.
„Za wolność waszą i nasza”

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti