facebook
twitter
linkedin

Montagne in Polonia

Parco Nazionale Góry Stołowe

  

Il Parco Nazionale di Góry Stółowe è uno spettacolo geologico di rara fattura. Il nome polacco dice appunto “montagne a tavola” che in geologia ricordano le mesas, ovvero forme geomorfologiche a carattere tabulare.

GEOGRAFIA
Il Parco è ubicato sui monti Sudeti, nella regione della Bassa Slesia, a confine con la Repubblica Ceca. La località principale è Kudowa Zdrój, piacevole paesino conosciuto in Polonia in quanto luogo di cura.
All'interno del parco è possibile muoversi tranquillamente anche in auto, essendo attraversata dalla n. 387, cosa però non certo positivo da un punto di vista ambientale.

GEOLOGIA
La formazione più antica risale al Permiano rappresentata da sabbie e conglomerati di mare basso, affiorante nei dintorni di Radków, a Nord del parco.
Successivamente, nel Cretaceo, si sono create condizioni di mare più profondo generando potenti formazioni arenacee.
Al di sopra di queste troviamo delle marne (metà calcare, metà argilla), per poi riaffiorare le potenti arenarie che rendono il paesaggio di Góry Stołowe così caratteristico.
A causa dell'erosione delle zone di particolare debolezza, infatti, si sono creati veri e proprio labirinti fra le rocce nonché forme geomorfologiche uniche.

    

BŁĘDNE SKAŁY
Uno dei posti più attraenti dell'intero parco. Pagando un biglietto di 5 zł, si può passeggiare all'interno di un vero e proprio labirinto fra gli anfratti scavati nelle rocce.
Sono presenti le più svariate forme geomorfologiche formatisi dall'erosione delle arenarie. Si passeggia su delle apposite passerelle in quanto il passaggio è a volte melmoso e in diversi punti occorre strisciare in ginocchio per passare, motivo per cui è bene essere attrezzati con buone scarpe e con vestiti adatti.
Inoltre anche nei periodi primaverili è possibile trovare neve ancora non sciolta, il suo interno infatti solo di rado è battuto dal sole per cui fra gli anfratti c'è un bello sbalzo termico.
L'accesso è consentito solo dal 15 aprile al 15 ottobre, si può raggiungere il posto da Kudowa Zdrój attraverso la pista rossa, che passa davanti la sede del Parco Nazionale, o per la pista verde, che attraversa invece la periferia del paese.
In entrambi i casi, si raggiunge l'ingresso in poco più di 2 ore di cammino.
E' possibile raggiungere l'area anche in macchina, ma è possibile salire soltanto una volta ogni ora (salite in mezzi orari, ritorno in orari pieni).
Błędne Skały è inoltre un buon punto per raggiungere Pasterka e Szczeliniec affrontando altre 2 ore circa di marcia.

  

SZCZELINIEC
E' la vetta principale del parco, a quota 919 m. Pur non avendo altezze considerevoli, è un luogo da cui godere di un paesaggio mozzafiato, nonché luogo di interesse non solo per escursionisti ma anche per arrampicatori, i quali si impegnano in autentiche prodezze sulle ripide pareti della montagna (le arrampicate sono possibili solo tramite permesso scritto dei responsabili del parco).
Dal parcheggio si raggiunge la cima in circa 30 minuti.

COME RAGGIUNGERE IL PARCO
La sede principale di Kudowa Zdrój si trova a pochi km dal confine ceco, per cui può essere raggiunto anche da Praga seguendo la strada n. 11 per Hradec Králové per poi proseguire fino al confine polacco sulla strada n. 33.
In Polonia, la città principale più vicina è Wrocław, si segue la strada n. 8 fino al confine ceco. In treno ci sono sia treni diretti oppure con cambio a Kłodzko. Il treno diretto viaggia per circa 2 ore e 40 minuti.

0
0
0
s2smodern
2017  italia-polonia.eu