Anche se questo è un sito orientato alle bellezze naturali della Polonia, bisogna in qualche modo in questo paese arrivarci. Cerchiamo di dare un contributo a chi in Italia ci vive e decide di avventurarsi in macchina.

Autostrada

 

Italia

Il percorso maggiormente è quello che passa dal Friuli attraverso il valico Coccau di Tarvisio/Villach passando per l'Austria e la Repubblica Ceca. Si preferisce solitamente questo percorso rispetto al Brennero sia per il traffico generalmente minore sia per i tempi di percorrenza leggermente inferiori. Questo percorso è indicato per chi arriva dal Centro e dal Sud Italia in direzione delle città della Polonia Centrale e Orientale. Un percorso alternativo è tramite la Svizzera e la Germania ma più che altro per raggiungere città dell'estremo occidente della Polonia come Stettino, Poznań o Wrocław.

Austria

Per attraversarla in autostrada è necessario l'acquisto della vignetta. Si può comprare in Italia prima del confine o sul confine di Tarvisio. Chi arriva dalla Repubblica Ceca può acquistarla subito dopo la dogana (in disuso) ceca al confine pagando in euro. Va attaccata sul cruscotto in alto secondo le indicazioni. Attenzione al sovrappagamento di 1 € per chi paga con la carta.

Il percorso austriaco sulla A2 è in gran parte sulle montagne quindi con pochi rettilinei. I limiti di velocità sono frequenti e monitorati. Si passa da Klagenfurt e Graz fino a Vienna. Nella capitale austriaca bisogna proseguire per la A2 Süd/Autobahn. NON girate a destra in direzione CZ/SK a meno che non volete andare verso Bratislava in Slovacchia. Anche se è indicata la Repubblica Ceca, il percorso si allunga di parecchio.

Una volta entrati a Vienna ci sono le indicazioni per Brno fino a entrare sulla A5. Attraversando Vienna si passerà sul ponte sopra il Danubio. A Nord di Vienna l'autostrada è stata costruita da poco e si interrompe solo a pochi chilometri dal confine ceco di Mikulov, città riconoscibile da lontano per il castello che domina la montagna.

Repubblica Ceca

Come in Austria, anche qui va acquistata la vignetta e attaccata al cruscotto in basso a destra secondo le indicazioni. Si può acquistare sul confine superato quello austriaco, mentre chi arriva dalla Polonia può acquistarla al primo distributore pagando con la carta o in złoty ma con cambio alquanto sfavorevole. 

I primi 23 km sono di strada statale a una corsia per senso di marcia fino a Hustopeče. Si passa dal ponte sui laghetti di Věstonická e sono frequenti i limiti di velocità a 70 km/h. Da lì si prosegue sull'autostrada D2 fino a Sud di Brno, a quel punto si gira alla volta di Olomouc e Ostrava. Attenzione allo svincolo perchè immediatamente successivo a quello per una strada locale. Da lì si prosegue sulla D1 che collega Ostrava (verso Est) a Praga (Ovest).

Superato lo svincolo per Vyškov occorre uscire per la strada n. 46 verso Olomouc/Ostrava e una volta giunti a Olomouc si prosegue dritto (la strada svolta poi a destra sotto un viadotto) seguendo le indicazioni per Hranice/Opava/Ostrava/Olomouc-Holice/Strada 35/R46 fino a rientrare sulla D1. Questa tratta è obbligata per la discontinuità dell'autostrada che riprende solo a Lipník nad Bečvou.

Proseguendo sono via via più frequenti le indicazioni per Gliwice(PL). Bisogna stare attenti alla qualità della strada dopo Ostrava: a causa delle miniere è fortemente dissestata e ci sono i limiti di velocità fino a 60 km/h.

Chi invece intende raggiungere Cieszyn o Bielsko-Biała, dovrà svoltare verso Frýdek-Místek e Český Těšín.

Slovacchia

Chi invece decide a Vienna di girare a destra seguendo l'indicazione CZ/SK affronterà un percorso più lungo ma decisamente più suggestivo da un punto di vista paesaggistico. Anche in questo caso occorre acquistare la vignetta installando l'apposita app eznamka. In questo caso si può acquistare la vignetta anche prima della partenza stabilendo quale deve essere il primo giorno di validità. 

Arrivando a Bratislava occorre svoltare verso l'autostrada D1 in direzione Žilina. L'autostrada prosegue su alti viadotti fra le montagne, si interrompe dopo Žilina e prosegue su una statale a una corsia spesso trafficata verso Čadca. Superato il paese si riprende l'autostrada D3 (pur essendo a una corsia) verso il confine polacco-slovacco Skalitè/Zwardoń.

Polonia

Una volta superato il confine si entra sulla A1. Il percorso è interamente percorribile fino a Częstochowa ed è gratuito. Le strade in Polonia sono un cantiere a cielo aperto. Molte superstrade e autostrade sono attualmente in costruzione, per cui la rete stradale è in continuo aggiornamento. Attualmente solo l'Autostrada A4 dalla Germania all'Ucraina prosegue ininterrottamente in territorio polacco, tutte le altre sono in costruzione o è in programma di allungarle. A Gliwice si giunge allo svincolo "Sosnica" con l'autostrada A4 in direzione Opole/Wrocław/Germania verso Ovest e Katowice/Cracovia/Rzeszów/Przemyśl/Leopoli (Ucraina) verso Est. Proseguendo verso Nord si passa dallo svincolo per l'aeroporto di Katowice/Pyrzowice.

Chi invece è passato dalla Slovacchia deve seguire la superstrada S1 fino a Bielsko-Biała che però è incompleta nel tratto di Węgierska Górka. Si deve attravere il paese nel bel mezzo dei Beschidi di Żywiec, spesso con molto traffico. La superstrada riprende dopo qualche chilometro.
Fino al 2022 sarà in costruzione l'importante autostrada A1 che collegherà Danzica alla Repubblica Ceca. Al momento è in costruzione il tratto fra Częstochowa e Tuszyn (Sud di Łódź) che rallenta non poco il tragitto Nord-Sud. A fine costruzione il percorso consentirà di raggiungere il Baltico in cinque ore partendo dal confine ceco-polacco. Chi prosegue per Varsavia deve sopportare grossi rallentamenti fino a Piotrków Trybunalski. Da lì si prosegue per la superstrada S8. Chi invece è diretto verso Łódź e Danzica deve seguire la A1 trovando rallentamenti fino a Tuszyn, a Sud di Łódź. A Nord di Łódź c'è lo svincolo per l'autostrada A2 che porta a Ovest verso Poznań e la Germania (troverete parecchi caselli) e a Est verso Varsavia/Białystok/Lituania/Bielorussia.
In Polonia le autostrade si pagano al casello. In alcune si ritirerà il biglietto come in Italia come sulla autostrada A4 Wrocław-Gliwice, sulla A1 Toruń-Danzica o su alcuni tratti della A2 verso Poznań. In altre si paga a ogni casello come sulla Katowice-Cracovia. In quest'ultima dovrebbe funzionare il Telepass usato in Italia, ma si consiglia di verificarne il funzionamento prima della partenza. Altre autostrade come la Cracovia-Przemyśl o la Łódź-Varsavia sono gratuite.

Buon viaggio e rispettate il codice della strada.