Da geologo ho visitato centinaia di affioramenti calcarei e la loro osservazione nei dintorni di Częstochowa mi porta con la mente a tremila chilometri più a Sud.

I calcari affioranti attorno al castello di Olsztyn mi ricordano quelli messiniani del Sud della Sicilia, ma la loro origine e soprattutto l'età sono completamente differenti.

Castello di Olsztyn

Geologia

L'altopiano (Wyżyna Krakowsko-Częstochowska) giace all'interno della monoclinale slesiano-cracoviana che fa da confine alla più estesa monoclinale presudeta.

Ciò che caratterizza il territorio sono gli affioramenti di rocce calcaree giurassiche bianche e compatte con un'età di circa 150 milioni di anni.

Le rocce sottoposte a erosione glaciale e delle acque meteoriche hanno creato massicci sub verticali e decine di grotte presenti soprattutto nella Riserva Naturale di Sokołe Góry.

 

Castello di Olsztyn con vista delle due torri

Castello di Olsztyn

Il territorio si trova all'interno del Parco Paesaggistico dei Nidi d'Aquila (Park Krajobrazowy Orlich Gniazd in polacco) da cui passa il sentiero più conosciuto in Polonia.

L'attrazione principale è il castello di Olsztyn risalente al XIV secolo di cui però non è rimasto moltissimo se non una torre cilindrica, una rettangolare e alcuni resti delle antiche mura.

Ma il castello fa da sfondo a un paesaggio suggestivo con vista su vaste pinete e rocce calcaree affioranti.

Oltre ad attirare parecchi turisti curiosi di visitare le rovine del castello, la zona è uno dei principali luoghi di incontro degli appassionati di arrampicata in Polonia che si esercitano su rocce compatte e a strapiombo ma dalle altezze non eccessive.

Entrando nell'area del castello e pagando un biglietto d'ingresso, si può passeggiare sulle rovine e salire sulla terrazza della torre rettangolare da dove si può godere del miglior panorama della zona con vista sulla torre cilindrica e sulle riserve.

Per accedere alla torre rettangolare è necessario pagare un biglietto aggiuntivo.

Attorno è tutto un'affioramento di rocce dove si può facilmente salire. Si consiglia però di attrezzarsi con scarpe adatte, meglio se da trekking, anche se le pendenze non sono elevate bisogna prepararsi per camminare fra rocce e terreni in salita.

 

Riserva naturale di Sokołe Góry e Riserva naturale di Ostrężnik

Riserva di Ostrężnik

È la più grande delle cinque all'interno del parco. Al suo interno si possono visitare diverse grotte all'interno di affioramenti calcarei sparsi un po' in tutto il suo territorio.

Più a Sud, nei dintorni di Janów, si possono visitare le rovine del Castello di Ostrężnik.

A dire la verità delle mura risalenti al XIV secolo non è rimasto quasi niente ma le sue fondamenta si trovano all'interno della Riserva Naturale Ostreżnik (Rezerwat Przyrody Ostrężnik) sopra un grosso affioramento calcareo con grotte e pareti frequentate dagli arrampicatori.

 

Istituzione del Parco Nazionale del Giura

Questo è uno dei casi in cui la volontà di una massima tutela ambientale non è andata a buon fine a causa delle pressioni della popolazione locale.

Sin dal 1995 sono state avviate le procedure per l'istituzione di un Parco Nazionale (Jurajski Park Narodowy o JPN) allo scopo di tutelarne i valori ambientali e storici.

Pur essendo il territorio pianificato in gran parte sotto la tutela della Forestale, la comunità locale si è opposta alla costituzione del parco.

Questo per non impedire loro lo sfruttamento commerciale dell'area che, in caso di ulteriore protezione, ne avrebbe ridotto lo sfruttamento.

Il territorio avrebbe compreso le già presenti riserve naturali e le rovine dei castelli di Olsztyn e di Ostrężnik.

La sua istituzione avrebbe compreso comunque un territorio di 4.600 ettari e sarebbe stato comunque uno dei più piccoli esistenti in Polonia ma che avrebbe comunque aumentato il misero 1,1% di territorio polacco all'interno di un parco nazionale.

Come raggiungere l'altopiano

Si trova a pochi chilometri a Sud-Est di Częstochowa ed è ben collegata tramite autobus.

In macchina occorre percorrere la vecchia Statale n. 1 che la collega con KatowiceAppena usciti dalla città occorre svoltare al semaforo e prendere la strada statale n. 46 con indicazioni verso Jędrzejów.

Prima di arrivare si noterà il cartello rosso di ingresso all'interno del Parco Paesaggistico dei Nidi d'Aquila.

Olsztyn è attrezzata per accogliere i turisti con parcheggi e strutture ricettive.