Come andare in Polonia in macchina

Per andare in Polonia in macchina è necessario attraversare alcuni stati all'interno dell'Unione Europea. Ciascuno di essi ha regole diverse per il pagamento dell'autostrada. Al momento il percorso maggiormente frequentato è quello che attraversa l'Austria e la Repubblica Ceca, tuttavia possono esserci varie alternative in funzione del luogo di partenza, di destinazione e dei lavori in corso.

Con questo articolo cerco di aiutare chi dall'Italia si reca in Polonia in macchina e viceversa.

 

Prenota un tour organizzato in:

 

 

Regole di base

Pur essendo un blog sulle bellezze naturali della Polonia, bisogna in qualche modo in questo paese arrivarci. Questa non è una guida ufficiale ma frutto di parecchi viaggi fra i due paesi. Consiglio di utilizzare durante il viaggio un buon navigatore come Waze o Google Maps in grado di consigliare il percorso migliore anche in base alle condizioni di traffico.

Per attraversare tutti i paesi è sufficiente la patente europea, la carta d'identità e l'assicurazione valida all'interno dell'Unione Europea.

In Austria, Slovacchia e Repubblica Ceca l'acquisto delle vignette è necessario per attraversare ogni singolo paese in autostrada e ciascuno di essi ha le sue regole di acquisto e durata. Chi viaggia senza averla acquistata rischia multe salatissime. I controlli sono frequenti e la rete autostradale è sempre più attrezzata con sistemi satellitari.

In Austria, Repubblica Ceca e Slovacchia il limite di velocità massimo è di 130 km/h. I fari vanno tenuti sempre accesi. Sei pronto? Allora indossa le cinture, in questo articolo ti racconterò nei dettagli la strada e i modi più sicuri per andare in Polonia in macchina.

Questo articolo viene periodicamente aggiornato. Se sei quindi intenzionato ad affrontare questo percorso, rileggilo perché potresti trovare delle novità.

 

Italia

Al momento, il percorso maggiormente utilizzato per andare dall'Italia in Polonia in macchina è quello che passa dal Friuli attraverso il valico Coccau di Tarvisio/Villach passando per l'Austria e la Repubblica Ceca.

Consiglio questo percorso rispetto al Brennero sia per il minor traffico sia per i tempi di percorrenza inferiori. Questo percorso è indicato per chi arriva dal Centro e dal Sud Italia in direzione delle città della Polonia Centrale e Orientale.

 

 

Austria

 

Vignetta in Austria

Per attraversare l'Austria in autostrada è necessario l'acquisto della vignetta. Si può acquistare in Italia o sul confine di Tarvisio/Villach.

Chi arriva da Mikulov in Repubblica Ceca può acquistarla in Austria dopo la dogana (in disuso) pagando in euro. Sconsiglio di acquistarla in Repubblica Ceca a causa delle fluttuazioni del cambio euro/corone ceche.

La vignetta va attaccata sul cruscotto secondo le indicazioni riportate sull'adesivo. Attenzione al pagamento aggiuntivo di un euro per chi paga con la carta.

L'autostrada austriaca è immediata continuazione di quella italiana mentre dalla Repubblica Ceca inizia dopo pochi chilometri. Consiglio vivamente di non guidare in autostrada senza la vignetta anche perché i controlli, una volta superato il confine, sono molto frequenti e le multe salatissime.

Chi passa dal Brennero dovrà pagare un pedaggio aggiuntivo al casello.

Dal 2018 è possibile acquistare la vignetta digitale tramite il sito o l'applicazione ASFINAG. Attenzione, l'acquisto dal sito deve avvenire con ben diciotto giorni di anticipo dalla partenza. Qui sotto i prezzi delle vignette per le autostrade austriache aggiornati al 2023 per le automobili:

 

Validità della vignetta Prezzo
10 giorni 9,90 €
2 mesi 29,00 €
Annuale 96,40 €

Percorso stradale in Austria

Dal 1 novembre al 15 aprile è obbligatorio montare le gomme invernali.

Il percorso austriaco sulla A2 è in gran parte fra le montagne e con pochi rettilinei. Si viaggia accanto Klagenfurt e Graz fino a raggiungere Vienna. Nella capitale austriaca bisogna proseguire per la A2 Süd/Autobahn. I limiti di velocità sono frequenti così come i tutor. Si consiglia vivamente di rispettare i limiti in maniera rigorosa.

 

Una volta giunti alle porte di Vienna provenendo dall'Italia, girate a destra in direzione CZ/SK solo se abbiate deciso di andare in direzione di Bratislava attraversando la Slovacchia (come spiegato più avanti). Se decidete di attraversare la Repubblica Ceca, proseguite dritto.

Entrati nel circuito stradale di Vienna trovate le indicazioni per Brno fino a entrare sulla A5. Durante il percorso si attraversa il ponte sopra il Danubio. Attenzione al traffico molto intenso soprattutto nelle ore di punta.

A Nord di Vienna l'autostrada A5 è stata costruita da poco termina solo a pochi chilometri dal confine ceco di Mikulov, città riconoscibile da lontano per il castello che domina la montagna antistante.

 

 

Strade in costruzione in Austria

Al momento non sono in costruzione tratte significative per accorciare il viaggio da e verso la Polonia. L'unico tratto d'interesse per accorciare il viaggio sarà la S37 a Nord di Klagenfurtma i lavori non sono ancora partiti.

L'autostrada A5 raggiungerà il confine con la Repubblica Ceca in concomitanza dell'avvio dei lavori nel tratto a Sud di Brno allo scopo di dare continuità alla rete. Al momento questa prospettiva è alquanto remota.

 

 

Repubblica Ceca

 

Vignetta in Repubblica Ceca

Dal 1 Gennaio 2021 le vignette elettroniche (in ceco Elektronická dálniční známka) sostituiscono quelle adesive. Possono essere acquistate sul portale edalnice.cz prima della partenza evitando quindi di perdere tempo presso le stazioni di servizio.

Il controllo prevede un monitoraggio tramite telecamere e della polizia ceca in costante collegamento con un sistema centralizzato. Il portale è varie lingue tra cui l'inglese e il polacco mentre manca al momento l'italiano. Occorre fornire:

  • Paese di registrazione del veicolo. Scelta tramite menu a tendina. Sono disponibili le opzioni sia per le targhe italiane (IT - Italian Republic) che polacche (PL - Republic of Poland).
  • Targa del veicolo.
  • Data di inizio validità. Es. se si acquista la vignetta il 1 Gennaio e la data di partenza prevista è il 5 dello stesso mese, allora è possibile selezionare il cinque come data di inizio validità.
  • Spunta solo per veicoli alimentati a biometano o gas naturale. Questo consente di attivare le tariffe agevolate per i veicoli più ecologici.
  • Durata della vignetta con relativo importo in corone ceche.
  • Contatti. Va inserito l'indirizzo mail. Chi lo desidera può spuntare sotto richiedendo un SMS prima del termine di validità della vignetta.
  • Pagamento. Può essere effettuato con la carta o via bonifico bancario.

Una volta compilati tutti gli spazi, occorre confermare. Il portale indirizza alla pagina di pagamento dove viene fornito il codice di autorizzazione.

Al momento non esiste un'applicazione dedicata. Significa che l'acquisto online può essere effettuato solo via browser. In alternativa, si può acquistare la vignetta elettronica tramite gli appositi self-service e nei punti vendita riportati sul sito.

Non bisogna preoccuparsi di entrare in Repubblica Ceca senza vignetta in quanto, giungendo dall'Austria, i primi 23 km sono di strada statale a una corsia per senso di marcia fino a Hustopeče mentre arrivando dalla Polonia l'autostrada è a pagamento soltanto da Ostrava in poi.

Qui sotto i prezzi delle vignette per le autostrade ceche aggiornati al 2022 per le automobili alimentate a benzina o diesel.

 

Validità della vignetta Prezzo
10 giorni 310 Kč (13 €)
30 giorni 440 Kč (18 €)
Annuale 1.500 Kč (63 €)

 

I prezzi nella tabella in alto prevedono uno sconto del 50% per le auto elettriche, ibride, idrogeno e veicoli storici.

 

Nuove tariffe per il 2024

A partire dal 1 Marzo 2024, i prezzi annuali delle vignette in Repubblica Ceca subiranno un notevole aumento mentre quelle a dieci e trenta giorni costeranno di meno. Inoltre verrà inserita la vignetta valida per un giorno.

Ecco le variazioni in corone ceche e il corrispondente prezzo in euro. Quest'ultimo è approssimato e dipende dalle fluttuazioni del cambio:

 

Validità della vignetta Prezzo
1 giorno 200 Kč (8,50 €)
10 giorni 270 Kč (11 €)
30 giorni 430 Kč (18 €)
Annuale 2.300 Kč (97 €)

 

I prezzi nella tabella in alto prevedono uno sconto del 50% per le auto a metano e gas naturale, 75% per le auto ibride con emissioni non superiori a 50 g/km mentre per le auto elettriche le autostrade in Repubblica Ceca saranno gratuite.

 

Percorso stradale in Repubblica Ceca

Dal 1 novembre al 31 marzo occorre montare le gomme invernali.

Entrando in Repubblica Ceca dall'Austria, superando il confine ceco/austriaco si attraversano i suggestivi laghetti della Riserva di Věstonická dove sono frequenti i limiti di velocità a 70 km/h e i controlli della polizia stradale. Da lì si prosegue sull'autostrada D2 fino a Sud di Brno, a quel punto si gira alla volta di Olomouc e Ostrava. Attenzione allo svincolo perché immediatamente successivo a quello per una strada locale. Da lì si prosegue sulla D1 in direzione Ostrava.

Superato lo svincolo per Vyškov occorre uscire per la D46 verso Olomouc/Ostrava. Una volta giunti a Olomouc si prosegue dritto (la strada svolta poi a destra sotto un viadotto) seguendo le indicazioni per Hranice/Opava/Ostrava/Olomouc-Holice/Strada 35/R46 fino a rientrare sulla D1.

Proseguendo sono via via più frequenti le indicazioni per Gliwice (PL). Chi invece intende raggiungere Cieszyn o Bielsko-Biała può svoltare verso Frýdek-Místek e Český Těšín lungo l'autostrada D48.

 

 

Strade in costruzione in Repubblica Ceca

In Repubblica Ceca sono stati avviati diversi cantieri per il completamento della rete autostradale. Il Venti Dicembre 2022 è stato firmato il contratto per l'inizio dei lavori dell'autostrada D1 fra Říkovice e Přerov. Si tratta dell'ultimo tratto mancante, di circa dieci chilometri, per completare l'autostrada D1. Una volta ultimata, si potrà evitare Olomouc con conseguente accorciamento dei tempi di percorrenza da e verso la Polonia. Questo tratto verrà completato nel 2025.

Un altro tratto significativo per accorciare il viaggio da e verso la Polonia è l'autostrada D48, utile per raggiungere Cieszyn e Bielsko-Biała. La circonvallazione di Frýdek-Místek, famigerato collo di bottiglia per chi ha viaggiato da e verso la Polonia negli anni passati, è stata aperta al traffico. Ancora in corso i lavori nei pressi di Bělotín, a Ovest di Frýdek-Místek. Tuttavia mancano ancora alcuni tratti che, secondo i piani, verranno ultimati intorno al 2028. Questo tratto sarà interessante nel momento in cui verrà ultimata la S1 in Polonia.

Il tratto mancante della D52 da Brno in direzione di Mikulov prevede invece tempi molto lunghi per via dei vincoli ambientali nei pressi dell'Area paesaggistica protetta di Pálava. Al momento si cerca il compromesso migliore per il nuovo tracciato.

 

 

Slovacchia

 

Vignetta in Slovacchia

Chi decide a Vienna di girare a destra verso Bratislava, affronterà un percorso al momento un po' più lungo ma decisamente più suggestivo da un punto di vista paesaggistico. Anche in questo caso occorre acquistare la vignetta elettronica installando l'apposita app eznamka sullo smartphone disponibile sia per Android che per IoS. Il sito è disponibile in lingua polacca, non in lingua italiana.

L'acquisto può essere effettuato prima della partenza stabilendo il primo giorno di partenza che coincide con il primo giorno di validità. Nessun problema per registrare targhe straniere sull'applicazione così come per il suo utilizzo in quanto multilingua.

L'acquisto della vignetta può essere effettuato anche da PC direttamente dal portale. Tuttavia è bene installare l'apposita applicazione sul cellulare in modo da mostrare la vignetta in caso di controlli.

Qui sotto i prezzi delle vignette per le autostrade slovacche validi per il 2024 per le automobili:

 

Validità della vignetta Prezzo in Euro
10 giorni 12 €
30 giorni 17 €
1 anno 60 €
365 giorni 60 €
 

 

Percorso stradale in Slovacchia

Dal 1 novembre al 31 marzo occorre montare le gomme invernali.

Entrando nella rete stradale di Bratislava occorre svoltare verso l'autostrada D1 in direzione Žilina proseguendo su alti viadotti fra piacevoli scenari di montagna. Terminata l'autostrada D1 dopo Žilina, occorre proseguire su una statale a una corsia spesso trafficata verso Čadca.

Il 21 Dicembre 2020 è stato aperto il tratto autostradale da Čadca (Bukov) che si collega a quello preesistente fino al confine polacco. Da Svrčinovec in poi l'autostrada (o presunta tale) prosegue a una corsia per senso di marcia verso il confine Skalitè/Zwardoń. In alternativa si può proseguire sulla statale attraversando il confine ceco alla volta di Cieszyn.

Chi necessita di raggiungere le zone orientali della Polonia, il consiglio è di entrare in Polonia e di non avventurarsi sulle strade statali slovacche.

 

Strade in costruzione in Slovacchia

Al momento non sono presenti tratti in costruzione significativi per accorciare il viaggio da e verso la Polonia. Inoltre non esistono veri attraversi autostradali lungo il confine polacco.

La costruzione del tratto mancante dell'autostrada D3 da Žilina a Čadca dovrebbe iniziare soltanto intorno al 2026 con consegna prevista per il 2030. Solo da allora si potrà attraversare la Slovacchia interamente in autostrada. Questo tratto permetterà di accorciare il viaggio verso il Nord della Polonia anche in virtù dell'ultimazione della S1 polacca prevista per il 2024.

Data la difficoltà di costruzione a causa degli altissimi viadotti, il raddoppio del tratto fra Svrčinovec e Skalitè è previsto per un periodo successivo al 2040.

È pianificato il tratto della D4 dalla zona Nord di Bratislava verso il confine austriaco ma si tratterebbe di una costruzione obsoleta in quanto non sono partiti lavori neanche nel tratto austriaco della S8.

 

 

Svizzera e Germania

Per chi parte dall'Italia Nord Occidentale e intende raggiungere città dell'estremo occidente della Polonia come Poznań, Stettino o Wrocław, può optare per l'attraversamento della Svizzera e della Germania.

 

Per chi parte da Milano, Torino o Genova, può superare il valico di Chiasso e attraversare la Svizzera passando per Lugano e la zona al confine con il Liechtenstein fino a raggiungere il confine con la Germania. È importante ricordare che, oltre all'acquisto della vignetta per l'uso delle autostrade svizzere, è consigliato verificare in anticipo le condizioni meteorologiche e del traffico, soprattutto durante i mesi invernali o nei periodi di alta stagione, per evitare ritardi imprevisti.

In Germania occorre attraversare città come Ulm e Norimberga. Chi intende raggiungere Wrocław deve attraversare Dresda prima di attraversare il confine polacco a Zgorzelec. Durante il tragitto in Germania, vale la pena sfruttare l'opportunità di fermarsi in alcune di queste città, ricche di storia e cultura. Ad esempio, Norimberga, con il suo famoso castello imperiale, e Dresda, conosciuta come la "Firenze dell'Elba", offrono spunti culturali unici e pause ristoratrici.**

Per chi invece desidera raggiungere e deve attraversare Lipsia fino a Berlino. Da qui, chi intende raggiungere Poznań può attraversare la circonvallazione Sud di Berlino fino al confine di Frankfurt nad Odrą-Świecko. Chi invece intende raggiungere Stettino e la Pomerania Occidentale può attraversare la circonvallazione di Berlino fino a Nord proseguendo verso il confine polacco a Kołbaskowo.

Ricordo che per attraversare la Svizzera è necessario acquistare la vignetta.

 

 

Slovenia e Ungheria

Chi deve raggiungere l'estremo Sud-Est della Polonia potrebbe optare per l'attraversamento della Slovenia e dell'Ungheria (opzione da me mai testata).

Attraversando il valico di Gorizia si procede in direzione Lubiana, Maribor, Budapest per poi proseguire verso Est in direzione Miskolc e attraversare la M30, tratto della futura Via Carpatia in direzione Slovacchia.

 

A Sud di Košice manca ancora un tratto di circonvallazione R4 che è attualmente in costruzione e dovrebbe essere pronto per il 2023. Da Prešov in poi, in direzione di Svidnik e Dukla, in Polonia, non ci sono autostrade né superstrade. La loro costruzione è pianificata ma si parla di una data intorno al 2030.

Avvicinandosi al confine con la Polonia, trattandosi di una zona di montagna possono esserci notevoli difficoltà di attraversamento in inverno. Anche in Polonia non c'è superstrada e la futura S19 è in costruzione solo in alcuni tratti. I lavori dovrebbero terminare nel 2026.

 

 

Prenota un tour organizzato in
Ti è piaciuto il mio articolo? Seguimi su Facebook e Instagram per accedere ai contenuti speciali di Natura in Polonia.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito web per offrirti l'esperienza più pertinente ricordando le tue preferenze e le tue visite ripetute.

Cliccando su "Approvo", acconsenti all'utilizzo di TUTTI i cookie. Tuttavia, puoi visitare "Impostazioni cookie" per fornire un consenso controllato. Per saperne di piu'

Approvo