Polonia meridionale

Castello di Ogrodzieniec. Fortezza dei Nidi d'Aquila

Il Castello di Ogrodzieniec è la fortezza principale dei Nidi d'Aquila, un complesso difensivo lungo l'Altopiano di Cracovia-Częstochowa.

Un luogo ricco di storia salito alla ribalta grazie anche a opere cinematografiche e al famoso Sentiero dei Nidi d'Aquila.

Parco Paesaggistico delle Valli di Cracovia

Le valli di Cracovia o Park Krajobrazowy Dolinki Krakowskie sono una delle aree protette più estese nel Voivodato della Piccola Polonia.

Sette gole fra torrenti, foreste di faggi e rocce a strapiombo frequentate non solo dagli abitanti di Cracovia ma anche dagli appassionati di arrampicata.

Barania Góra. Sorgente del fiume Vistola

Barania Góra è una delle principali mete turistiche dei Beschidi Slesiani per la facilità del suo percorso fra gole e cascate.

Un rilievo conosciuto in tutta la Polonia in quanto si trovano le sorgenti del Vistola, il fiume più lungo in Polonia.

Parco Paesaggistico dei Nidi d'Aquila

Il Parco Paesaggistico dei Nidi d'Aquila o Park Krajobrazowy Orlich Gniazd è una delle principali aree protette fra il Voivodato della Slesia e della Piccola Polonia con un'estensione di circa 600 km2.

Un territorio dove natura, storia e ingerenza umana si fondono in un'unica area che si estende fra Cracovia e Częstochowa.

Castelli medievali di Mirów e Bobolice

I castelli di Mirów e Bobolice sono due delle principali tappe del Sentiero dei nidi d'aquila.

Due castelli adiacenti fra loro costruiti con le rocce carbonatiche del posto nonché fra i meglio conservati dell'Altopiano di Cracovia-Częstochowa e del Parco Paesaggistico dei Nidi d'Aquila.

Pilsko. Escursione sui Beschidi di Żywiec

Pilsko, con i suoi 1557 metri, è una delle montagne più alte dei Beschidi di Żywiec che maggiormente attirano gli escursionisti del Voivodato della Slesia nonché degli sciatori nella stagione invernale.

Parco Paesaggistico di Tenczyn e i suoi castelli

Il Parco Paesaggistico di Tenczyn o Tenczyński Park Krajobrazowy è un'area protetta a Ovest di Cracovia, nel Voivodato della Piccola Polonia istituita nel 1981 e con un'estensione di 13.658 ettari.

Una valida alternativa per chi vive fra Cracovia e Katowice e ha voglia di visitare un territorio con gole immerse nelle foreste e castelli medievali.

Occhio del Mare o Morskie Oko. Monti Tatra

Quello per l'Occhio del Mare o Morskie Oko è il sentiero maggiormente frequentato dai turisti sui Monti Tatra.

Un percorso semplice, interamente asfaltato e alla portata tutti ma del tutto inadatto al turismo di massa.

Dolina Kościeliska. I Tatra fra grotte e strette gole

Dolina Kościeliska o Valle di Kościelisko è una stretta gola adiacenti al torrente Kirowa Woda con grotte da esplorare e paesaggi unici in uno dei luoghi sui Monti Tatra maggiormente frequentati dai turisti.

Si tratta della seconda valle per lunghezza dopo Dolina Chochołowska, tuttavia secondo le opinioni comuni si tratta della più suggestiva dei Tatra Occidentali per via dei rilievi calcarei a ridosso del sentiero.

Proprio nei Tatra Occidentali sono state individuate oltre ottocento grotte. Di queste oltre la metà si trovano nei pressi di Dolina Kościeliska ma soltanto cinque di esse sono accessibili ai turisti.

Voivodato della Bassa Slesia. Cosa vedere

Il Voivodato della Bassa Slesia o wojewóstwo Dolnośląskie è una fonte inesauribile di bellezze naturali e architettoniche uniche in Polonia.

Splendide città, montagne adatte per sci ed escursioni, attrazioni geologiche con le formazioni più antiche in territorio polacco, questa è la regione dell'estremo Sud-Ovest polacco.

Monti Opawskie. Escursione sul Biskupia Kopa

I Monti Opawskie e la sua cima principale, il Biskupia Kopa. Un piacevole percorso fra cave di filladi e piacevoli rilievi il cui massiccio disboscamento ha però posto seriamente in discussione l'impatto dell'uomo sulla natura.

In questo articolo vi raccontiamo uno dei percorsi più suggestivi attraverso le cime principali lungo il versante polacco dei Monti Opawskie.