Come pagare in Polonia

Per effettuare pagamenti in Polonia, è necessario utilizzare lo złoty, la valuta ufficiale del paese. Nel 2024, con un euro è possibile acquistare circa 4,30 złoty, ma il tasso di cambio può variare.

È importante notare che il tasso di cambio con l'euro è fortemente legato a quello del dollaro, il che significa che quando l'euro si deprezza rispetto al dollaro, di solito guadagna valore rispetto allo złoty e viceversa.

Attualmente, la tendenza a lungo termine è di una lenta ma costante perdita di valore dello złoty rispetto all'euro. Per questo motivo, coloro che desiderano cambiare valuta dovrebbero monitorare attentamente le fluttuazioni del tasso di cambio per trovare il momento più opportuno per effettuare la transazione.

 

Prenota un tour organizzato a:

 

 

Złoty in banconote e in moneta

La valuta polacca, lo złoty, si presenta in banconote e monete. Le banconote sono disponibili nei tagli da 10, 20, 50, 100, 200 e 500 złoty, ma quelle da 500 złoty, simili alle banconote da 500 euro, non sono molto comuni.

Le monete sono disponibili nei tagli da 1, 2 e 5 złoty. La moneta da 1 złoty è completamente argentata, mentre quelle da 2 e 5 złoty sono simili alla moneta da 2 euro.

Le frazioni di złoty, chiamate "grosze", sono disponibili nei tagli da 1, 2 e 5 ed hanno un aspetto simile alle corrispondenti frazioni di euro. I tagli da 20 e 50 grosze sono argentati, come la moneta da 1 złoty.

 

 

Dove cambiare gli euro in Polonia

Se stai per visitare la Polonia e devi cambiare la tua valuta, non preoccuparti! La Polonia è piena di cambiavalute chiamati "kantor" in polacco, presenti in tutte le città, anche all'interno di negozi come fiorai e tabaccai. Tuttavia, di solito, si tratta di attività a parte.

Nei kantor è possibile cambiare diverse valute come dollari, sterline, euro, ecc. Tuttavia, essendoci una maggiore circolazione di euro, è difficile che il cambiavalute ne sia sprovvisto.

Se arrivi in aereo, noterai che il cambio proposto presso i cambiavalute dell'aeroporto è decisamente sfavorevole. Ti basterà confrontare il prezzo di acquisto e quello di vendita con il cambio medio con l'euro per convincerti.

In caso tu non abbia zloty al tuo arrivo, è meglio pagare il biglietto per raggiungere la città con la tua carta piuttosto che perdere molti soldi con il cambio. Solo una volta giunti in centro città, è consigliabile acquistare la valuta presso uno dei vari cambiavalute.

In alternativa, puoi prelevare zloty presso uno degli sportelli ATM presenti all'aeroporto. Tuttavia, fai attenzione al tasso di cambio applicato dalla tua banca.

I vari kantor non offrono lo stesso tasso di cambio e si fanno concorrenza fra di loro. Anche due cambiavalute adiacenti possono avere differenze sostanziali nel cambio. Per questo motivo, è bene cercare quello che offre il tasso di cambio più favorevole. All'esterno, ogni cambiavalute è fornito di un tabellone elettronico consultabile dove viene riportato il cambio del momento.

Se ti trovi in una zona ad alta concentrazione turistica, come ad esempio ul. Grodzka a Cracovia, cerca i vari prezzi pubblicati all'esterno e scegli quello migliore.

Inoltre, è possibile trattare il cambio. Se stai per acquistare una somma di almeno qualche centinaio di euro, chiedi al cambiavalute delle condizioni migliori rispetto a quelle riportate sul tabellone. In questo modo, potrai ottenere un tasso di cambio più favorevole e guadagnare qualche zloty.

Ricorda, tuttavia, che il cambiavalute deve guadagnare sulla transazione, quindi non spingerti troppo con la trattativa. Solitamente, è meglio accettare la prima proposta del cambiavalute e procedere con l'acquisto.

 

 

Cambiavalute online o kantor. l'opzione digitale per il cambio valuta

Negli ultimi anni, sempre più servizi di cambiavalute si stanno spostando online, rendendo il cambio valuta più semplice e accessibile. Se si ha un conto corrente in euro e in złoty, è possibile affidarsi ad uno dei tanti servizi di cambiavalute online per effettuare la transazione.

Esistono molti servizi affidabili: è sufficiente aprire un account, inserire i dati dei conti correnti e verificare il cambio. Una volta accettato, si dovranno copiare gli estremi per poi effettuare il bonifico sul conto corrente indicato sul portale.

I kantor online, essendo in possesso di conti correnti presso tutte le principali banche polacche, accelerano i tempi di realizzazione del bonifico e non comportano costi aggiuntivi. La valuta acquistata verrà versata sul proprio conto corrente in poche ore.

Le aziende possono avere il proprio account e trattare il cambio valuta con il call center, il quale potrebbe proporre condizioni migliori di quelle al momento presenti sul portale. Il cambio pattuito verrà visualizzato sul proprio account e si potrà effettuare il bonifico come da procedura.

In concorrenza con i cambiavalute online, alcune banche stanno avviando un servizio simile. Questo può essere utilizzato quando si ha un conto corrente in złoty e un altro in valuta presso la stessa banca. Tuttavia, il cambio potrebbe essere leggermente sfavorevole rispetto a quello offerto dai cambiavalute online, per cui è bene confrontare le condizioni prima di effettuare l'operazione.

Le aziende che trattano cambi consistenti possono trovare maggiori vantaggi nel trattare il cambio direttamente con la banca. Tuttavia, la tendenza è che le banche offriranno cambi sempre più favorevoli nel tempo, rendendo i cambiavalute online obsoleti.

 

 

Carta Revolut

La carta Revolut è una valida soluzione per chi viene in Polonia e vuole usufruire di un conto anche in złoty con un cambio favorevole.

Revolut è una carta multivaluta. Al momento dell'attivazione, gli utenti residenti in Italia avranno di default un conto in euro, tuttavia basta un click per attivarne uno in złoty. L'applicazione funziona da smartphone ed è dotata di un'opzione Cambia valuta molto favorevole con uno spread competitivo. L'applicazione permette un cambio anche a limite, cioè la valuta viene scambiata solo nel momento in cui raggiunge un determinato prezzo di mercato stabilito dal proprietario della carta.

Al momento del pagamento, in Polonia si pagherà dal conto in złoty a condizione che ci siano fondi. La carta può essere virtuale o fisica. Si può usufruire anche di una carta virtuale usa e getta. 

Puoi richiederla tramite questo linkOtterrai una mail che t'inviterà a scaricare l'applicazione e a verificare i tuoi dati.

 

 

 

Si può pagare in euro in Polonia?

La pratica di accettare il pagamento in euro in Polonia è ancora poco utilizzata, limitata ai caselli autostradali, ad alcuni negozi delle principali città turistiche e ad alcuni supermercati. Tuttavia, il cambio è solitamente sfavorevole e il servizio è così limitato da renderlo sconsigliato. Inoltre, il resto viene sempre dato in złoty.

Il consiglio è di cambiare gli euro in złoty presso un kantor e di utilizzare la moneta locale.

 

Prelievi da sportelli bancomat in Polonia

Gli sportelli bancomat in Polonia distribuiscono solo złoty. Oltre a quelli presso le banche, sono molto frequenti gli sportelli ATM presso negozi o supermercati. Sono sicuri alla stregua di quelli delle banche per cui possono essere usati tranquillamente.

 

Come ottenere contanti facendo la spesa

Qualora non fosse disponibile un bancomat nella zona, facendo la spesa presso un negozietto come un alimentari o un panificio, è possibile dopłacić, ovvero pagare di più per ottenere contante. In alcuni alimentari o supermercati potete infatti trovare delle indicazioni in polacco (es. wypłata gotówki) che indica la possibilità di richiedere contanti facendo la spesa.

Se, ad esempio, andate a fare la spesa presso un negozietto e dovete pagare venti złoty con il bancomat, potete chiedere di pagarne cento. Così potete pagare i venti złoty e ottenere ottanta in contanti. Per questa operazione dovete prima chiedere al negoziante, se d'accordo potete procedere. Naturalmente dovete prima comprare qualcosa.

 

Pagare con il bancomat in Polonia

In Polonia, a differenza delle abitudini italiane, è possibile pagare con il bancomat quasi ovunque, anche nei mercati. Per gli acquisti sotto i cento złoty, si può utilizzare il pagamento contactless senza dover inserire il Pin. Inoltre, sempre più utilizzato è il pagamento tramite app della propria banca installata sullo smartphone.

Se si possiedono conti correnti sia in euro che in złoty, molte banche offrono una carta multivaluta che, in caso di acquisti effettuati in Polonia, preleverà i soldi dal conto corrente in złoty e in caso contrario, li preleverà dal conto in euro. Questo offre un grande vantaggio in quanto evita la perdita di denaro con il cambio automatico e consente di avere una sola carta.

Quando si paga con una carta collegata a un conto corrente non in złoty, come ad esempio un bancomat italiano, sul terminale appare la possibilità di scegliere il cambio in euro o quello in złoty. Tuttavia, è importante effettuare le opportune verifiche poiché il tasso di cambio varia in base alla banca. È possibile provare a fare un primo acquisto e poi valutare l'opzione migliore per il proprio caso.

Personalmente, quando sono all'estero, scelgo sempre la valuta locale. L'ammontare detratto dal mio conto corrente risulta sempre vantaggioso rispetto a quello visualizzato sul terminale. Tuttavia, questo dipende dalla mia banca e potrebbe non essere lo stesso per tutti. In ogni caso, pagare con il bancomat in Polonia è una soluzione comoda e sicura, soprattutto se si utilizza una carta multivaluta.

 

 

Cos'è il BLIK?

Il BLIK è un metodo di pagamento offerto dalle banche polacche che sta diventando sempre più popolare. Se hai un conto corrente in Polonia, è possibile che tu abbia notato questa opzione nell'app sul tuo telefono. Personalmente, come utilizzatore frequente, lo consiglio.

Il BLIK è molto comodo quando si effettuano pagamenti online. Quando ti viene proposto il pagamento tramite BLIK, accettando verrà richiesto di inserire un codice a sei cifre associato a quella transazione.

Dopo aver inserito il codice, si accede all'app, si clicca su BLIK e si inserisce sul portale il codice a sei cifre che è stato visualizzato. Bisogna inserirlo rapidamente perché scade dopo circa un minuto e mezzo. Una volta inserito, ti verrà chiesto di confermare il pagamento sull'app. Confermi e il pagamento è effettuato.

Inoltre, il BLIK ti consente di inviare pagamenti tramite il tuo telefono. Se il tuo contatto utilizza anche lui BLIK, puoi semplicemente selezionare il suo numero di telefono dalla tua rubrica e inviargli il pagamento. Il destinatario riceverà una notifica di ricezione dei fondi sul suo conto corrente.

 

Si lascia la mancia in Polonia?

In Polonia, contrariamente alle abitudini italiane, la mancia è un atto di cortesia e di apprezzamento che viene lasciato di solito nei ristoranti e in alcune altre attività. Poiché non esiste il coperto, il consueto importo della mancia si aggira intorno al 10% dell'importo totale, ma la decisione è sempre a discrezione del cliente. In polacco, la mancia si chiama "napiwek".

In caso di pagamento con bancomat, si possono lasciare le classiche monete oppure arrotondare l'importo a favore del cameriere o del personale addetto. Se ad esempio l'importo da pagare è di novanta złoty, è possibile chiedere di arrotondare a cento e pagare l'intero importo con la carta. In questo modo, la mancia finirà comunque nelle tasche giuste. Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui non è possibile arrotondare l'importo a causa del vincolo imposto dal conto da pagare.

La pratica della mancia è gradita anche in altre attività, come ad esempio nei taxi o dal parrucchiere. In questi casi, il valore dell'importo lasciato a titolo di mancia può essere stabilito in modo discrezionale, a seconda del grado di soddisfazione dell'utente.

 

Si può trattare il prezzo in Polonia?

In generale, i commercianti polacchi sono alquanto restii nel trattare il prezzo degli acquisti, a meno che non si tratti di circostanze eccezionali. Pertanto, se ti trovi in Polonia e vuoi acquistare qualcosa, il consiglio è di non farlo e di attenersi ai prezzi indicati. Al contrario, i polacchi sono molto precisi nella fatturazione, anche nei mercati, dove spesso il prezzo è preciso al grosz.

In alcuni casi sporadici, come nel caso di prodotti difettosi o con qualche imperfezione, è possibile chiedere un piccolo sconto. Tuttavia, questa pratica va utilizzata con cautela, poiché la mentalità polacca è ben lontana da quella dei bazar nei paesi arabi. Al contrario, insistere nel trattare il prezzo potrebbe indispettire il negoziante e precludere ogni possibilità di transazione.

 

 

Costo della vita in Polonia

Secondo la Banca Nazionale Polacca (NBP), nel 2022 l'inflazione CPI (indice dei prezzi al consumo) ha raggiunto livelli elevatissimi fino al 18%. Ciò ha portato a ripetuti aumenti dei tassi di interesse, con conseguente aumento dei mutui, dopo che nel periodo del Covid erano stati pressoché azzerati.

Nel 2023 l'inflazione è scesa mantenendo comunque livelli molto alti intorno al 10%.

Nonostante un rapido aumento di alcuni prezzi, come quelli del cibo, il costo della vita in Polonia è mediamente più basso rispetto all'Italia, rendendolo ancora un paese conveniente sia per vivere che per attività imprenditoriali.

Generalmente, esiste una notevole disproporzione fra il costo della vita nelle grandi città e nelle piccole località rurali. Città come Varsavia o Cracovia non si distinguono molto dai costi di città del Nord Italia. Più però ci si allontana da queste realtà, più il costo della vita è contenuto.

Il costo della benzina si aggira fra i sei e i sette złoty, ovvero circa 1,50 €/L, un prezzo più basso rispetto all'Italia, ma ancora ben più alto rispetto a quello di un paio d'anni fa.

Il costo delle case e dei servizi dipende dalla zona. A Varsavia, ad esempio, i prezzi sono decisamente più alti rispetto al resto della Polonia, sia per quanto riguarda i servizi che le case, ma ciò è proporzionato agli stipendi medi della zona. Più ci si allontana dai grandi centri, più i costi sono contenuti.

Il costo del cibo è quello che ha registrato la maggior crescita, dovuto a vari aspetti, tra cui l'importazione di prodotti come frutta e verdura, il cui prezzo è legato all'aumento dei costi di trasporto. Tuttavia anche i prodotti polacchi hanno subito importanti aumenti.

La pressione fiscale e il costo di mantenimento di una partita IVA è generalmente più basso rispetto all'Italia. Soprattutto nel caso di un'attività, pur essendo lontana dalla perfezione, la burocrazia è decisamente più snella ed efficiente rispetto quella italiana.

 

 

Altri articoli utili

Sistema fiscale in Polonia. Cosa fare

Euro in Polonia. Quando verrà introdotto

Burocrazia per gli italiani in Polonia. Cosa fare.

Ti è piaciuto il mio articolo? Seguimi su Facebook e Instagram per accedere ai contenuti speciali di Natura in Polonia.

Utilizziamo i cookie sul nostro sito web per offrirti l'esperienza più pertinente ricordando le tue preferenze e le tue visite ripetute.

Cliccando su "Approvo", acconsenti all'utilizzo di TUTTI i cookie. Tuttavia, puoi visitare "Impostazioni cookie" per fornire un consenso controllato. Per saperne di piu'

Approvo