Prudnik e le sue attrazioni sui Monti Opawskie

Prudnik è una città di circa ventunmila abitanti ricca di attrazioni architettoniche nella parte meridionale del Voivodato di Opole.

Si trova a ridosso dei Monti Opawskie ed è un buon punto di partenza per escursioni sulla sua cima principale, il Biskupia Kopa.

Centro di Prudnik

Prudnik. Museo cittadino

 

Le zone d'interesse architettonico sono concentrate nel piccolo centro di Prudnik.

Una prima tappa consigliata è il Museo della Terra di Prudnik o Muzeum Ziemi Prudnickiej volto a promuovere la storia e la cultura locale.

La sede si trova nei bastioni difensivi risalenti al XV secolo. Un tempo si trovavano anche l'arsenale e il carcere mentre durante la Seconda Guerra Mondiale veniva utilizzato dalla GESTAPO. Al suo interno si trova anche il Centro della Tradizione del Tessile.

Attraversando la Porta Bassa con la sua torre o Wieża Bramy Dolnej w Prudniku si giunge al Pozzo dell'Amore o Studnia Miłości. Si tratta di un pozzo (chiuso) con una statua in metallo di un uomo seduto e, di fronte sul muro, di una donna.

La scultura è legata alla "favola sul pozzo" di Wiewióra e Wawrzek, innamorati da tempo ma separati a causa del matrimonio di lei. Come gesto d'amore, decidono insieme di scavare un pozzo in centro in modo da facilitare l'accesso all'acqua. Wawrzek scava per mesi finché non trova l'acqua.

Il Rynek, cuore di Prudnik, ricorda diverse città polacche come Wrocław, Opole e Poznań con la sede del Comune o Ratusz nel centro della piazza.

Tuttavia, a differenza delle città menzionate, il comune non è attorniato da kamienice medievali ma da edifici di epoca più recente.

Inoltre, il centro non è interamente chiuso al traffico il che lo rende meno piacevole per una visita turistica.

 

Torre di Prudnik

Proseguendo per ul. Zamkowa si arriva alla Torre o Wieża Woka, l'attrazione principale di Prudnik.

Si tratta di una torre con un'altezza di quarantuno metri risalente al 1255, la più antica dell'Alta Slesia dove una volta apparteneva il Voivodato di Opole. Una volta faceva parte di un castello costruito per iniziativa del nobile ceco Vok von Rosenberg.

Un incendio nel 1806 distrusse il castello risparmiando però la torre. Oggi può essere visitata e dalla cima si gode di un piacevole panorama di Prudnik e dei Monti Opawskie.

 

Altre attrazioni

Nella parte Occidentale del paese si trova il piacevole parco cittadino con parecchi spazi verde e un gazebo risalente al XIX secolo.

Dalla stazione di Prudnik parte il Sentiero Principale dei Sudeti o Główny Szlak Beskidzki. Si tratta di un sentiero di montagna di circa 444 chilometri che parte da Karkonosze e termina proprio in questa città dopo aver attraversato i principali rilievi della Bassa Slesia.

 

Montagne nei pressi di Prudnik

Prudnik vista dai Monti Opawskie

 

Il paese può essere ammirato dall'alto degli adiacenti Monti Opawskie, l'unica catena montuosa del Voivodato di Opole.

Il centro abitato è visibile da tutti i rilievi principali come quelli del Biskupia Kopa e del Srebrna Kopa.

Per una vista più ravvicinata, si può salire sul Kozia Góra, un rilievo a ridosso di Prudnik a quota 317 metri dove si trova una torretta panoramica e l'adiacente chiesa di San Giuseppe.

 

Come arrivare

Prudnik si trova a circa quarantacinque chilometri da Opole e sono collegate tramite la strada provinciale n. 414.

L'autostrada più vicina è la A4 che collega Wrocław con Gliwice. Arrivando da Katowice conviene uscire allo svincolo per Krapkowice mentre giungendo da Wrocław è opportuno prendere l'uscita per Nysa.

In treno, nonostante la vicinanza, non esistono collegamenti diretti con Opole. Gli unici treni diretti arrivano da Brzeg, Gliwice, Kędzierzyn-Koźle, Kłodzko, Nysa mentre esiste un collegamento al giorno da Wrocław.

Dalla vicina Repubblica Ceca esistono collegamenti tramite la České dráhy verso la vicina Głuchołazy da cui però, al momento, non arrivano treni dalla Polonia.

Gli aeroporti più vicini con collegamenti dall'Italia sono quelli di WrocławKatowice.

Se ti è piaciuto il mio articolo e vuoi rimanere aggiornato sulle mie ultime novità, iscriviti alla Newsletter e seguimi sulle mie pagine social Facebook, Instagram e Pinterest.