Escursione sullo Skrzyczne - Beschidi Slesiani

Vivi nei dintorni di Bielsko-Biała? Oppure vuoi passare un fine settimana sui Monti Beschidi e cerchi un tranquillo percorso di montagna per fare un po' di moto e goderti degli splendidi paesaggi?

Forse il nome impronunciabile potrà scoraggiarti, tuttavia con questo articolo voglio portarti sullo Skrzyczne, la cima più alta dei Beschidi Slesiani con i suoi 1.257 metri.

Partenza da Buczkowice

Skrzyczne - profilo altimetrico

 

La salita prevista dura circa due ore e mezza e un'ora e quarantacinque minuti di discesa per un totale di dieci chilometri e un dislivello di oltre ottocento metri.

Il percorso comincia in questa località a Sud di Bielsko-Biała. La partenza del sentiero rosso si trova nel centro del paese ma noi iniziamo il percorso all'altezza di una chiesa in ul. Grunwaldzka.

Da quelle parti ci sono due parcheggi, uno di fronte alla chiesa e uno sulla ul. Kościelna, entrambi gratuiti.

Iniziamo il nostro trekking seguendo la ul. Zielna per un breve tratto asfaltato prima di entrare nella foresta e nel Parco Paesaggistico dei Beschidi Slesiani.

Le pendenze iniziali sono blande e ricorda più una comoda passeggiata fra i boschi con lo Skrzyczne sempre riconoscibile grazie al vistoso traliccio sulla sua cima. Durante la prima parte del sentiero il rombare delle motociclette ci accompagna ma riguarda il tratto adiacente a quello turistico dove camminiamo. Nonostante il fastidio la salita prosegue senza pericoli.

 

Przełęcz Siodło

Sentiero in salita sullo Skrzyczne


All'altezza di un'edicola in pietra inizia una brusca salita che solo per un breve tratto di una decina di metri incrocia la strada all'interno del parco proseguendo nel bosco in un'alternanza di rocce e morbido terreno ancora impregnato dalle piogge dei giorni precedenti.

Per un breve tratto di esce dal bosco consentendoci la vista sulla parte Nord dei Beschidi Slesiani verso il Klimczok ma si rientra subito fino a incrociare il sentiero verde sulla cima del Becyrek a quota 862 metri che seguiremo fino al rifugio insieme a quello rosso. Da qui manca un'ora e quaranta minuti allo Skrzyczne.

Lo stesso sentiero verde scende verso Szczyrk con pendenze elevate, lo terremo in considerazione per la discesa.

Le alternanze di bosco e di tratto disboscato dall'uomo aumentano fino a giungere alla pista di sci di Szczyrk in cui termina il sentiero rosso e incrocia quello blu.

 

Ultimo tratto fino alla cima

Panorama in salita verso lo Skrzyczne

 

Quest'ultimo va dal rifugio a valle. Da questo momento seguiremo il sentiero blu-verde con pendenze elevate proseguendo per un tratto prevalentemente roccioso fino a giungere paralleli alla funivia che collega Szczyrk con la cima. Da qui si sale diretti fino al rifugio di Skrzyczne dopo una salita di due ore e mezza poco impegnativa.

Accanto alla stazione della funivia c'è una piattaforma panoramica con vista su Szczyrk e i monti circostanti a Nord e a Est con il Lago di Żywiec a indicarci i Piccoli Beschidi, mentre a Sud si dovrebbero vedere i Beschidi di Żywiec e il Pilsko, ma la nuvolosità della giornata scelta per l'escursione rende difficile il riconoscimento delle cime.

 

Discesa verso Szczyrk

Pista di sci di Skrzyczne in direzione di Szczyrk

 

Dal rifugio le opzioni sono diverse, si potrebbe proseguire a Est per Lipowa mentre i più avventurosi potrebbero andare verso sud in direzione di Barania Góra.

Dato che la nostra macchina è a Buczkowice e siamo in quattro, decidiamo di scendere per il sentiero blu.

Il percorso è a zigzag sulla pista da sci, teoricamente si potrebbe scendere direttamente ma significherebbe uscire dal sentiero turistico e si sforzerebbero inutilmente le ginocchia con pendenze assai elevate.

Giungiamo alla stazione intermedia di Jaworzyna e si entra nei boschi fino ad arrivare a Szczyrk all'altezza della stazione bassa della funivia.

Per tornare al punto di partenza occorre attraversare il paese per circa quattro chilometri accanto al torrente Żylica e ai tanti turistici che affollano una delle principali località dei Beschidi Slesiani.

 

Consigli per salire sullo Skrzyczne

Pur essendoci un dislivello da quattrocento a milleduecento metri, si tratta di un'escursione semplice che non richiede alcuna conoscenza tecnica. Io stesso l'ho affrontata con bambini di sette e nove anni che sono arrivati in cima e scesi senza alcuna difficoltà.

Abbiamo scelto il sentiero rosso all'andata per le sue blande pendenze al cospetto di un percorso più lungo. Sia i sentiero verde che il blu sono più brevi ma hanno pendenze più elevate durante tutto il percorso. Soprattutto il blu viene affrontato da molte persone provenienti da Szczyrk tuttavia abbiamo preferito una comoda passeggiata a una salita impegnativa.

I bastoncini telescopici sono consigliati e possono essere un importante supporto per ridurre il carico sulle ginocchia.

Indossate un buon paio di scarpe da trekking per via del fango, meglio se coprono le caviglie. Non è un percorso da essere affrontato con le scarpe da tennis.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora seguici sulle nostre pagine Facebook e Instagram.

Mappa dell'escursione