Montagne da visitare in Polonia

Tutta la parte meridionale della Polonia è sulle montagne, per cui la scelta è spesso questione di comodità e di vicinanza.

In tutte ci sono scenari naturali, culturali e architettonici di notevole interesse e oggetto di curiosità per gli italiani che vogliono conoscere meglio questo paese. 

Raccontiamo un po' dei luoghi di montagna da visitare partendo da Ovest verso Est.

Monti Sudeti

Montagne a tavola

Geologicamente si trovano gli affioramenti più antichi in Polonia come a Góry Sowie con affioramenti classificati con un'età di 1,2 miliardi di anni.

La principale attrazione è l'area attorno il Parco Nazionale di Karkonosze: Szlarska Poręba attira parecchi sciatori ed è una delle mete invernali preferite dai polacchi.

Karpacz è invece uno dei migliori punti di partenza per salire sullo Śnieżka.

Più a Ovest il piccolo Parco Nazionale "Góry Stołowe" è un'altra attrazione per geologi, arrampicatori ed escursionisti con i suoi affioramenti a strati orizzontali con rilievi a strapiombo.

I Monti Sudeti sono visitabili tutto l'anno e offrono panorami alternati fra alti rilievi rocciosi e foreste di abeti.

Le cime principali come lo Śnieżka possono essere affrontate anche in inverno ma si sconsiglia l'avventura in cima solo se si è ben attrezzati e preparati.

Chi scrive ha avuto modo di salirci in pieno inverno e le bufere di neve possono raggiungere velocità notevoli. 

Solitamente i Sudeti sono una meta ambita nel weekend dagli abitanti di Wrocław e dintorni, ma data la popolarità si registrano continuamente arrivi da tutta la Polonia.

Monti Beschidi

Parco Nazionale di Babia Góra

Questa è la meta degli abitanti della Slesia.

Le code sulla DK1 da Katowice a Bielsko-Biała e Wisła sono una nota dolente di ogni fine settimana.

Questo sia per raggiungere le località sciistiche a Wisła, Bielsko-Biała e Szczyrk che per un'escursione domenicale sui Beschidi Slesiani o sui Piccoli Beschidi.

Il territorio è attrezzato per accogliere escursionisti per tutto l'anno, i rilievi non sono alti e sono alla portata di tutti.

Fanno eccezione i rilievi principali sui Beschidi di Żywiec dove il Pilsko e il Babia Góra richiedono maggiori attenzioni soprattutto nel periodo invernale.

Monti Tatra

Monti Tatra visti da Kasprowy Wierch

Chi frequenta la Polonia sa bene che Zakopane ne è la capitale invernale.

Così come si conoscono le code sulla S7 "Zakopianka" per chi arriva da Cracovia che rendono a volte il raggiungimento dei Tatra un'odissea.

Nel Parco Nazionale dei Monti Tatra ci sono attrazioni per tutti.

Gli sciatori possono godere delle quote più alte in Polonia così come gli alpinisti più esperti possono salire sul Rysy o sul Giewont.

Gli escursionisti con famiglie possono attraversare a piedi il lungo sentiero verso Morskie Oko o nella panoramica valle di Dolina Kościeliska.

Chi invece vuole raggiungere le cime senza particolari sforzi, può salire tramite funivia come sul Kasprowy Wierch.

Pieniny e Gorce

Pieniny e fiume Dunajec

Sono i fratelli piccoli dei Tatra ma non per questo meno attraenti per i turisti.

La salita sul Turbacz nel Parco Nazionale di Gorce può essere affrontata da diverse direzioni e il panorama dalla cima rende giustificato ogni sforzo.

Date le pendenze non è raro incontrare ciclisti di montagna intenti a raggiungere la cima. Pieniny è un'area di rara bellezza e ricca di attrazioni.

Gli escursionisti possono salire sul Sokolica o sul Tre Corone, gli amanti della bicicletta possono raggiungere il Monastero Rosso oppure si può attraversare il fiume Dunajec il zattera o in canoa.

Ci sono attrazioni per tutti i gusti.

Bassi Beschidi (Beskid Niski)

Parco Nazionale di Magura e Bassi Beschidi

Più si va verso Est, più il territorio appare selvaggio e sembra di visitare la Polonia rurale di un tempo.

Il Parco Nazionale di Magura ne è l'esempio con le sue cime poco elevate che fa da sfondo alle varie chiese in legno.

La scoperta della cultura lemca aggiungere interesse a un territorio tutto da scoprire.

Monti Bieszczady

 

Chi pensa a un territorio selvaggio, la mente va subito all'estremo oriente polacco.

I rilievi sulle Połoniny sono impegnativi ma la loro vastità permette di godere di paesaggi unici in tutta tranquillità.

Strutture come le bacówke sono tenute come un tempo anche se anche lì il processo di rinnovamento sta colpendo.

Il Parco Nazionale di Bieszczady è la meta preferita dagli abitanti di Rzeszów ma nei periodi di alta stagione si registrano arrivi da tutta la Polonia.

Se ti è piaciuto il mio articolo e vuoi rimanere aggiornato sulle mie ultime novità, iscriviti alla Newsletter e seguimi sulle mie pagine social Facebook, Instagram e Pinterest.